Lezione 5 – Guida agli ordini di vendita CFD (posizioni short)

0
Guida alla vendita dei CFD ovvero all'apertura di posizioni short

In questa lezione spieghiamo come si effettuano gli ordini di vendita di CFD. Brevemente, ripetiamo che per ordini al ribasso si intendono le operazioni che registrano profitti nel caso in cui il prezzo di un asset scende.

Ad esempio, se aprissimo una posizione di vendita sui CFD Ferrari, in tal caso otterremmo un profitto nel caso in cui il titolo Ferrari ottenesse un ribasso di prezzo in borsa.

Il CFD, infatti, come abbiamo visto nella prima lezione della guida CFD, replica l’andamento del titolo in Borsa. Ciò avviene sia per i titoli azionari così come altri tipi di asset, quali cambi valute, materie, indici e così via.

Come vendere CFD, nella pratica

Quando diciamo “vendere CFD” intendiamo “aprire una posizione di vendita”. Una posizione di venditadi CFD, anche detta posizione Short, consente di operare al ribasso.

Ecco come si acquistano CFD nella pratica, con la piattaforma di trading Plus500:

Il primo passo è quello di scegliere l’asset su cui negoziare. Per il nostro esempio, dato che le abbiamo menzionate in precedenza, scegliamo le azioni Ferrari. Per trovarle, occorre scegliere la categoria “Azioni” (colonna sinistra), scegliendo il paese (USA, poiché si riferisce al titolo quotato a Wall Street).

Come si seleziona un titolo sul quale acquistare CFD

Cliccando su “Azioni” e “USA” e “F” vengono visualizzate tutte le azioni che iniziano con la lettera F quotate sul mercato americano e negoziabili sulla piattaforma Plus500.

Nella lista, apparsa sulla parte centrale del display, c’è ovviamente anche Ferrari.

Come si seleziona un titolo su cui negoziare con CFD in acquisto
prezzi illustrativi che si riferiscono al momento dello screenshot

Per negoziare CFD Ferrari e aprire una posizione di acquisto, occorrerà semplicemente cliccare sul pulsante “Vendi” relativo al titolo Ferrari.

Il pulsante acquista per acquistare CFD Ferrari o altri CFD

Come impostare l’ordine di vendita di CFD

Una volta cliccato su “Vendi”, si aprirà una finestra in cui si può (e si deve!) impostare l’ordine.

Eccola qui:

Finestra delle impostazioni di vendita di CFD
prezzi illustrativi che si riferiscono al momento dello screenshot

 

Spieghiamo le voci che la compongono

  • Nome e Ticker: Il nome del titolo (in questo caso Ferrari) e il Ticker (in questo caso RACE, ovvero la sigla di Ferrari in borsa)
  • Percentuale: la percentuale della variazione nella seduta di contrattazione in corso, in tempo reale
  • Tasso corrente: la quotazione del CFD in tempo reale

Dopodiché, le voci che compongono l’impostazione dell’ordine:

  • Quantità: la quantità di azioni su cui negoziare. Si tratta di una quantità modificabile, perciò potrete scrivere la quantità che desiderate. Solitamente vi è una soglia minima sotto la quale non si può negoziare.
  • Valore: il valore del capitale nominale, ovvero il valore complessivo della quantità di azioni impostata nella casella “quantità”. Questo valore varia in tempo reale in base alla quotazione corrente.
  • Margine richiesto: la somma che il trader deve investire per aprire la posizione sulla quantità di azioni impostata nella casella “quantità”. In pratica, è quanto effettivamente deve sborsare il trader per aprire l’operazione. E’ minore rispetto al capitale nominale per via della leva finanziaria. Con i CFD, infatti, si impiega una frazione dei fondi necessari per un investimento tradizionale. Plus500 offre una leva fino a 1:30.
  • Stop Limit: come vedremo nella lezione sullo Stop Limit, si tratta di un ordine che consente di impostare una quota di profitto obiettivo, raggiunta la quale la posizione si chiude automaticamente.
  • Stop Loss: come vedremo nella lezione sullo Stop Loss, è un ordine che consente di impostare un tetto di perdita massimo, raggiunto il quale la posizione si chiude automaticamente.
  • PULSANTE VENDI: con questo pulsante si apre effettivamente la posizione di vendita di CFD

Impostazioni di vendita CFD avanzate

Vi sono anche altre voci, altrettanto importanti:

Le impostazioni avanzate dela vendita CFD
prezzi illustrativi che si riferiscono al momento dello screenshot

 

  • Avanzate: cliccando su avanzate vengono visualizzati altre due tipologie di ordine quali Stop Operativo e Acquista solo quanto il tasso è
  • Stop Operativo: un ordine che consente di aggiornare automaticamente lo Stop Loss nel caso in cui il mercato si muovesse a proprio favore
  • Vendi solo quando il tasso è: questo ordine consente di “prenotare” un ordine, richiedendo alla piattaforma di acquistare soltanto nell’eventualità in cui la quotazione raggiunga un determinato livello impostato dal trader
  • Informazioni: cliccando su “informazioni” vengono visualizzati i dettagli del CFD. Importante per chi desidera studiare in dettaglio il CFD sul quale sta negoziando, con costi overnight inclusi.
Dettagli relativi al CFD sul quale aprire una posizione di vendita
prezzi illustrativi che si riferiscono al momento dello screenshot