Trading online in Qatar, guida ai broker legali

Il trading online in Qatar è legale ma occorre utilizzare dei broker autorizzati dalla Banca Centrale del Qatar, come ad esempio Plus500, un broker regolamentato a livello internazionale e operante anche in Qatar.

Nota: il 72% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuta se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Per fare trading in Qatar, quindi, gli italiani possono utilizzare la piattaforma di trading di Plus500. Il broker Plus500 è infatti autorizzato dalla QCB (Qatar Central Bank), che nel paese rappresenta la massima autorità per le autorizzazioni in campo finanziario.

I broker legali in Qatar

Sono diverse le piattaforme che si possono utilizzare per fare trading in Qatar, tuttavia occorre essere sicuri al 100% che esse possano essere effettivamente autorizzate, poiché in caso contrario si potrebbero avere problemi con la legge.

Per questo motivo, noi menzioniamo Plus500, poiché abbiamo la certezza che questo sia legale in Qatar, così come in tanti altri paesi. Plus500 è una società molto seria e conosciuta, quotata alla Borsa di Londra.

Trading in Qatar: è legale?

Il trading nel Qatar è perfettamente legale tuttavia per farlo è necessario aprire un conto di trading con un broker che sia regolamentato dall’autorità competente e autorizzato dalla stessa, che nel caso del Qatar è rappresentato dalla Banca Centrale del Qatar (QCB).

Perciò, quando si sceglie un broker in Qatar, è fortemente consigliato controllare che questo sia effettivamente autorizzato dalla Banca Centrale del Qatar (QCB). Tale informazione si può trovare in fondo all’homepage del sito del broker o comunque nei registri online dell’organo di competenza.

Verifica se un broker consente di fare trading dalla Qatar

In generale, per verificare se un broker presenta effettivamente tutte le autorizzazioni necessarie per offrire i propri prodotti di trading in Qatar, basta visitare la sua homepage e scorrere fino in fondo alla pagina. Lì è possibile trovare tutte le informazioni riguardanti le autorizzazioni e le regolamentazioni, con tanto di numero di licenza.

Un ulteriore livello di sicurezza è dato dal controllare se la società che gestisce il broker sia presente nei registri delle autorizzazioni dell’autorità di controllo. Per questo è necessario accedere alle informazioni pubbliche fornite dalla QCB. Per eventuali informazioni, comunque, potete sempre consultare il servizio clienti del broker. I broker seri e professionali dispongono sempre di un servizio clienti pronto a chiarire eventuali dubbi.

Età e requisiti per fare trading online in Qatar

Per fare trading in Qatar occorre essere maggiorenni per lo stato qatariano, quindi avere 18 anni. Se si apre un conto di trading in Qatar, il broker provvederà a fornire le informazioni più aggiornate in tal senso.

Plus500 in Qatar

Come abbiamo messo in evidenza all’inizio dell’articolo, Plus500 è tra le piattaforme utilizzabili in Qatar. Per fare trading online con Plus500 dal Qatar basta visitare il sito ufficiale a aprire un conto di trading. La procedura è molto semplice e richiede meno di un minuto. Infatti, tutto ciò che occorre fare per iscriversi è fornire un’email e impostare una password. In questo modo, si può aprire un conto demo e praticare con un capitale virtuale. Nel caso si desideri passare al conto reale (facoltativo) si può iniziare con un deposito minimo di 100 euro o dollari, a seconda della valuta che si desidera utilizzare.

Per tutti i suoi clienti, anche dalla Qatar, Plus500 offre la possibilità di aprire un conto demo gratuito, senza alcun obbligo di passaggio al conto reale.

La piattaforma Plus500 è da molti ritenuta tra le migliori piattaforme di trading online, poiché offre una vasta gamma di prodotti negoziabili, è facile da usare, ma offre anche massima sicurezza per clienti. Inoltre, sulla stessa piattaforma è possibile contattare il servizio clienti tramite live chat in diverse lingue, tra cui italiano e inglese.

Abbiamo pubblicato anche una guida al trading su Plus500 per chi desiderasse utilizzarla per la prima volta.

Tasse in Qatar sul capital gain

Le tasse in Qatar per quel che riguarda il capital gain, come si può ben intuire, sono differenti rispetto a quelle applicate in Italia. Inoltre, va detto che in genere le leggi fiscali possono essere soggette ad aggiornamento, perciò vi consigliamo di chiedere informazioni o a un commercialista con esperienza del luogo.

Resta sempre e comunque sempre la possibilità di contattare il servizio clienti via live chat presente sulla piattaforma e chiedere delucidazioni in merito alla vostra situazione specifica, chiedendo chiarimenti riguardo la gestione del conto di trading online.