Trading online in Portogallo

Ultimo Aggiornamento

Spesso ci viene chiesto se è possibile fare trading dal Portogallo, perciò abbiamo deciso di fare una guida dedicata al trading online in Portogallo. Abbiamo deciso di consigliare la nota piattaforma AvaTrade, sviluppata in modo da essere semplice e intuitiva, adatta a tutte le tipologie di utenti, dai principianti fino ai più esperti.

Prima di approfondire i diversi punti della guida, partiamo specificando che per quanto riguarda AvaTrade è operativo in Portogallo allo stesso modo come lo è in Italia con la regolamentazione a livello europeo della Banca Centrale dell’Irlanda (licenza n.C53877).

I migliori broker per fare trading in Portogallo

Partiamo innanzitutto dicendo che siete liberi di usare qualsiasi broker vogliate. Qui sotto vi abbiamo messo una tabella con i broker che secondo noi sono maggiormente adatti per le esigenze dei nostri lettori che ci seguono dal Portogallo. Infatti, le piattaforme di trading proposte potranno essere utilizzate sia in Italia che in Portogallo senza alcuna limitazione. Tant’è che nel caso in cui siate già in possesso di un conto attivo in Italia, se vi doveste trasferire in Portogallo, esso rimarrebbe lo stesso e sarebbe operativo in entrambi gli stati.

Di seguito la tabella con i broker da noi proposti. Abbiamo scelto questi perché secondo noi più semplici e più affidabili con cui operare senza particolari difficoltà.

PIATTAFORMA DEMO DI PRATICA VANTAGGI
Logo di AvaTrade Il 71% dei conti al dettaglio perdono denaro Scarica l'ebook formativo gratuito Conto Demo Gratuito
Regolamentato (CySEC)
MetaTrader 4 e 5
Trading con browser e/o app
Webinar e Tutorial gratuiti
Assistenza trader in italiano
Logo di Plus500, broker cfd trading Il 76,4% dei conti al dettaglio perdono denaro Consulta la Guida Plus500 Conto Demo Senza Deposito
Regolamentato (CySEC)
Iscrizione rapida
Azioni emergenti e IPO
Spread competitivi
Trading da browser o App

È legale fare trading in Portogallo?

Il trading online in Portogallo è assolutamente legale, l’unica cosa a cui si deve prestare attenzione è il broker con il quale si decide di fare trading. Il broker scelto infatti deve essere in possesso delle giuste autorizzazioni concesse da autorità competenti portoghesi.

La regolamentazione è molto simile a quella in vigore in Italia dove occorre un ente regolatore riconosciuto a livello europeo (CySEC, licenza n. 109/10) e l’iscrizione al registro Consob (Commissione Nazionale delle Società e la Borsa). Allo stesso modo funziona anche in Portogallo dove occorrerà un’autorizzazione della CMVM (Commissao do Mercado de Valore Mobiliarios).

Ci sono diversi modi per verificare effettivamente che il broker scelto da voi sia in possesso delle giuste autorizzazioni. Innanzitutto, potrete consultare dei registri dove troverete tutti gli intermediari finanziari riconosciuti dagli enti. Se il broker in questione è presente nei registri, allora potrete stare tranquilli e fare trading in Portogallo con quella piattaforma in modo regolare.

Come scoprire se un broker consente di fare trading in Portogallo

Come abbiamo accennato prima ci sono dei registri dove vengono inseriti tutti gli intermediari finanziari riconosciuti. Ci sono però anche altri modi per sapere se il broker scelto vi consenta di fare trading in Portogallo. Una volta scelta la piattaforma che rispecchia le vostre necessità, vi basterà recarvi sulla homepage del broker e scorrere fino in fondo dove sono presenti tutte le informazioni generali ed autorizzazioni. Per qualsiasi informazione potrete contattare anche il servizio clienti del broker.

Noi vi consigliamo di usare AvaTrade perché lo conosciamo molto bene a sappiamo che è sicuramente legale e regolarizzato in Portogallo. Potrete usare anche la versione demo della piattaforma di AvaTrade in modo da provare se fa al caso vostro prima di aprire un conto reale. Nella tabella che avete trovato sopra ci sono anche altri broker come Plus500 ed eToro e anch’essi sono legali in Portogallo.

Tutte le piattaforme che vi abbiamo proposto hanno ottenuto l’autorizzazione dagli enti competenti portoghesi a operare nel paese ma se volete usare altri broker, nonostante ormai la maggior parte operino in tutta l’Europa, vi consigliamo di verificare con attenzione se sono regolamentati per evitare in futuro brutte sorprese.

Età e requisiti del conto trading in Portogallo

Per quanto riguarda l’età, bisogna aver raggiunto la maggior età per il paese in questione, quindi in Portogallo almeno 18 anni. Invece per i requisiti del conto, l’utente che desidera aprire un conto con un broker non deve essere già in possesso di un account con quest’ultimo.

Il conto di trading è unico e personale, perciò se siete già in possesso di un account attivo in Italia, in Portogallo rimarrà il medesimo. Potete aprirne uno nuovo solamente se cambiate la piattaforma con cui operate.

Trading con Plus500 in Portogallo: è legale?

Come abbiamo già detto in precedenza Plus500 è una piattaforma di trading regolamentata in Portogallo per cui l’uso del conto è uguale come in Italia. Nel caso in cui decideste di trasferirvi in Portogallo, l’unica cosa che dovrete fare è modificare i vostri dati relativi alla residenza.

Con Plus500 potrete fare trading in modo virtuale usando il conto demo senza alcun obbligo di deposito, per mettere alla prova le vostre strategie di trading. Avrete a disposizione un budget virtuale con cui operare esattamente come se fosse un conto reale.

A tal proposito, è bene evidenziare che abbiamo pubblicato anche una guida al trading online con Plus500.

Tasse in Portogallo: tasse sul capital gain

Il Portogallo ha leggi diverse da quelle italiane per quanto riguarda le tasse sul capital gain (tasse sui profitti).

Vi consigliamo di recarvi dal commercialista oppure contattare il servizio clienti del broker e chiedere informazioni per quanto riguarda la tassazione in Portogallo perché le leggi relative al trading sono in continuo cambiamento.

Potrete chiedere anche richiedere maggiori informazioni e assistenza per la gestione del conto nel caso in cui vi trasferiste in Portogallo.