Trading online in Polonia: broker autorizzati e piattaforme legali

In questa pagina offriamo tutte le informazioni più importanti per fare trading online in Polonia. I nostri concittadini italiani possono utilizzare la piattaforma di trading Plus500, regolamentata nell’Unione Europea e per giunta anche molto popolare anche in Italia.

Nota: il 72% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuta se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Plus500 opera in Polonia con regolamentazione CySEC (numero licenza CIF 250/14) ed è autorizzato dalla Komisja Papierów Wartościowych i Giełd (KPWiG) che sarebbe come la nostra Consob. Perciò presenta tutte le autorizzazioni per essere utilizzata anche dagli italiani che vogliono fare trading in Polonia.

I broker legali in Polonia

Oltre a Plus500, vi sono altre piattaforme alternative che si possono utilizzare in Polonia. Qui sotto forniamo una tabella con varie alternative per fare trading in Polonia in modo legale. Si tratta di broker autorizzati a livello europeo e regolamentati da enti riconosciuti. Come si può vedere, oltre alla già menzionata Plus500, si possono valutare anche eToro (semplice da usare e famosa per il copy trading) e o le piattaforme di AvaTrade (che consente di usare una web platform semplice oppure il software di trading professionale MetaTrader 4 e MT5).

PIATTAFORMA DEMO DI PRATICA VANTAGGI
Logo di Plus500, broker cfd trading Il 72% dei conti al dettaglio perde denaro Consulta la Guida Plus500 Conto Demo Senza Deposito
Regolamentato (CySEC)
Iscrizione rapida
Azioni emergenti e IPO
Spread competitivi
Trading da browser o App
Logo di Plus500, broker cfd trading Il 67% dei conti al dettaglio perde denaro Consulta la Guida eToro Conto Demo Senza Deposito
Regolamentato (CySEC)
Copy trading
Facile da usare
Azioni a zero commissioni
Trading da browser o App
Logo di MetaTrader Il 72% dei conti al dettaglio perde denaro Consulta la Guida a MetaTrader Conto Demo Gratuito
Regolamentato in Europa (CBI)
Iscrizione facile
Formazione gratuita e webinar
Azioni Amazon e Bitcoin
Offerta da AvaTrade

Ovviamente, sentitevi liberi di scegliere qualsiasi altro broker. L’importante è che facciate attenzione a scegliere un broker autorizzato in Polonia, poiché in caso contrario potreste avere problemi con la legge. I broker in tabella invece sono regolamentati e perfettamente legali in Polonia.

Trading in Polonia: è legale?

Il trading online in Polonia è legale, tuttavia occorre prestare attenzione alla regolamentazione dei broker. Per fare trading in Polonia è necessario aprire un conto con un broker che sia autorizzato dall’autorità competente, che nel caso della Polonia è rappresentato dalla Komisja Papierów Wartościowych i Giełd (KPWiG). Questa presenta all’incirca le stesse funzioni che la Consob ricopre in Italia. Mentre in Italia è la Consob a dover autorizzare una società operante nella finanza, in Polonia è la KPWiG a farlo.

Essendo membro dell’Unione Europea, oltre all’autorizzazione da parte della KPWiG in Polonia i broker devono essere coperti anche dalla regolamentazione di un ente regolatore riconosciuto a livello europeo. Nel caso di Plus500, ad esempio, è CySEC (numero licenza CIF 250/14).

Perciò, quando si sceglie un broker in Polonia, è fortemente consigliato controllare che questo sia effettivamente autorizzato dalla KPWiG (Komisja Papierów Wartościowych i Giełd). I broker presenti nella tabella qui sopra, sono tutti autorizzati in Polonia dalla KPWiG e regolamentati a livello europeo da enti regolatori riconosciuti dalla UE.

Verifica se un broker consente di fare trading dalla Polonia

Per capire se un broker può operare in Polonia basta visitare la sua homepage (cioè la pagina principale del suo sito web) e focalizzarsi su alcuni dati. Badate bene in fondo alla pagina, ovvero nella sua parte più bassa, quindi per visualizzarli andate sull’homepage del broker e andate fino giù in fondo. I dati che vi servono stanno lì!

Innanzitutto, assicuratevi che vi siano riferimenti alla regolamentazione europea (es. dovreste trovare voci come CySEC, ad esempio). Inoltre, va controllata la società che gestisce il broker e vedere se il suo nome compare negli elenchi presenti sul sito ufficiale della Plus500 opera in Polonia allo stesso modo come in Italia ed è regolamentato a livello europeo da CySEC (numero licenza CIF 250/14) e autorizzato dalla Komisja Papierów Wartościowych i Giełd. In questo caso, e solo in questo caso, sarete certi che il broker sia legale in Polonia e che potete utilizzarlo in tutta sicurezza.

Età e requisiti per fare trading online in Polonia

Per fare trading in Polonia occorre essere maggiorenni per lo stato polacco, quindi avere 18 anni. Questa infatti rappresenta la maggiore età che vale per tanti campi inclusa la possibilità di aprire un conto di trading online.

Se invece si dispone già di un conto aperto in Italia, si può continuare ad utilizzarlo anche in Polonia. O viceversa, un conto aperto in Polonia si può utilizzare anche in Italia.

Plus500 in Polonia

Alla luce di quanto abbiamo detto nel corso dell’articolo, Plus500 rientra tra le piattaforme utilizzabili in Polonia. Per fare trading online con Plus500 dalla Polonia è sufficiente recarsi sul sito ufficiale a aprire un conto. La procedura è molto semplice e richiede meno di 30 secondi. Tutto ciò che occorre fare per arrivare sulla piattaforma è fornire un’email e impostare una password. In questo modo, si arriva subito sulla piattaforma in modalità demo, un conto con un budget virtuale che si può usare senza depositare. Il conto demo è il modo migliore in assoluto per imparare senza rischiare, oltre che per testare personalmente le funzionalità e i vantaggi della piattaforma.

Per tutti i suoi clienti, anche dalla Polonia, Plus500 offre la possibilità di aprire un conto demo gratuito, senza alcun obbligo di passaggio al conto reale.

La piattaforma Plus500 è certamente tra le migliori che offre una massima sicurezza ai clienti, è legale e regolamentata.

Abbiamo pubblicato anche una guida al trading con Plus500 per chi desiderasse utilizzarla per la prima volta.

Tasse in Polonia sul capital gain

Le tasse in Polonia riguardo il capital gain sono ovviamente differenti rispetto a quelle applicate in Italia e poiché le leggi sono in continuo rinnovamento, vi consigliamo di chiedere informazioni o a un commercialista oppure al servizio clienti del broker.

Inoltre, nel caso in cui vi trasferiate in Polonia avrete comunque sempre la possibilità di contattare il servizio clienti via live chat presente sulla piattaforma (Plus500 ce l’ha!) e spiegare la vostra situazione chiedendo chiarimenti riguardo la gestione del conto di trading.