Trading in Australia, Broker Regolamentati e Piattaforme

Questa è una breve guida per chi vuole fare trading in Australia. Se vuoi fare trading e ti sei trasferito da qualche tempo in Australia o desideri trasferirti, è necessario avere un conto di trading che sia valido anche lì, oltre che in Italia.

Per fare trading online in Australia occorre innanzitutto scegliere una piattaforma offerta da un broker regolamentato riconosciuto da entrambi i paesi, perciò autorizzato dalla ASIC (Australian Securities & Investment Commission), che rilascia le licenze AFS (Australian Financial Services).

Un broker che ha licenza ASIC/AFS è Plus500, che presenta una piattaforma di trading facile da usare e disponibile anche con un conto demo gratuito (accedi da qui).

Plus500 dispone di licenza AFSL n.417727 emesso dalla ASIC ed è perciò perfettamente legale, autorizzato e regolamentato per il trading in Australia, oltre che in Italia.

Le migliori piattaforme per il trading online in Australia

Qui sotto forniamo una tabella con una selezione di broker che consentono di fare trading in Australia. Si tratta di broker di primo livello, rinomati a livello internazionale. Nella tabella forniamo alcune indicazioni chiave, come ad esempio la possibilità o meno di fare trading con MetaTrader 4, una piattaforma professionale adatta agli utenti più avanzati.

PIATTAFORMA DEMO DI PRATICA VANTAGGI
Logo di Plus500, broker cfd trading Il 76,4% dei conti al dettaglio perdono denaro Consulta la Guida Plus500 Conto Demo Senza Deposito
Regolamentato (CySEC)
Iscrizione rapida
Azioni emergenti e IPO
Spread competitivi
Trading da browser o App
Logo di Plus500, broker cfd trading Il 75% dei conti al dettaglio perdono denaro Consulta la Guida eToro Conto Demo Senza Deposito
Regolamentato (CySEC)
Copy trading
Facile da usare
Azioni e Cripto zero commissioni
Trading da browser o App
Logo di FXTB, broker forex trading L' 80,58% dei conti al dettaglio perdono denaro Consulta la Guida FXTB Conto Demo Gratuito
Regolamentato (CySEC)
Iscrizione facile
eBook gratuito
Azioni cinesi e Amazon
MetaTrader 4

Fare trading in Australia è legale?

Sì, fare trading in Australia è legale. L’importante è farlo con i broker legali, regolamentati, ovvero che abbiano tutte le carte in regola per poter operare.

Per poter operare in Australia occorre la regolamentazione da parte di ASIC così come in Italia vige la regolamentazione da parte di un ente regolatore riconosciuto a livello europeo (CySEC) e l’iscrizione al Consob (Commissione Nazionale delle Società e la Borsa).

Per verificare personalmente che un broker sia iscritto ai registri della regolamentazione ASIC, basta visitare il sito ufficiale della ASIC ed effettuare una ricerca in tal senso. Noi l’abbiamo già fatta e abbiamo verificato che quanto riportato dalle homepage ufficiali dei siti menzionati (comunque molto famosi) è corretto.

Come reperire le informazioni del broker

In fondo alla pagina ufficiale del broker vengono riportate tutte le informazioni relative alla regolamentazione. Per reperirle quindi basta visitare la pagina ufficiale del broker (es. la homepage di Plus500 oppure la pagina principale di AvaTrade) e scorrere in basso fino in fondo. Lì si possono visualizzare tutte le informazioni in tal senso.

Età minima e requisiti per fare trading in Australia

Per fare trading online in Australia occorre avere almeno 18 anni. La maggiore età dell’Australia combacia con quella italiana, perciò vale lo stesso concetto di maggiore età.

Una volta raggiunta la maggiore età è comunque consigliabile maturare un po’ di esperienza prima di iniziare a fare trading in modalità reale.

Tasse sul capital gain in Australia

I proventi del trading online generalmente sono soggetti a tassazione, perciò per ciò che concerne il capital gain è consigliabile rivolgersi a un commercialista in loco e spiegargli la vostra situazione.

Questo perché le leggi sulla tassazione del trading sono in continua evoluzione e quindi scrivere qualcosa di preciso in questo contesto potrebbe poi variare di precisione nel tempo.

Consiglio: nel caso in cui ti trasferissi in Australia e fossi già in possesso di un conto di trading, potresti contattare il servizio clienti per ricevere assistenza riguardo la gestione del tuo conto.