Futures USA: Cosa Sono e Come fare Trading

Ultimo Aggiornamento

I futures USA sono di certo i più importanti al mondo nella loro categoria. Questo perché gli Stati Uniti rappresentano il mercato più importante al mondo e lo stesso vale per questo specifico strumento finanziario. Ma da cosa deriva tutta questa importanza? Lo scopriamo in questo articolo.

Per fare trading online sui Futures USA si può utilizzare la piattaforma di trading Plus500, offerta dall’omonima società regolamentata a livello europeo e iscritta al registro Consob.

Cosa sono i futures

I futures sono dei contratti in cui vi è l’obbligo di negoziare un determinato asset al prezzo e alla data di scadenza indicati. In pratica, due parti si accordano per negoziare su un determinato numero di titoli, ad un certo prezzo, ad una certa data.

A differenza delle opzioni in cui c’è il diritto ma non l’obbligo, con i futures si ha l’obbligo.

Importante: se vi interessa negoziare sui futures online con i CFD, negozierete semplicemente sul loro valore, senza obblighi di comprare nulla in alcuna data. Potrete aprire posizioni al rialzo e al ribasso e richiuderle quando volete: otterrete risultati economici in base alle variazioni di prezzo intervenute.

I future sono nati per facilitare la vita a coloro che dovevano comprare grandi quantità di merci deperibili (es. bestiame o frumento) che devono essere disponibili in un dato momento ad un certo prezzo, senza farsi colpire da eventuali oscillazioni del mercato. Quindi, acquistando dei futures, l’acquirente si assicura di pagare un determinato prezzo (e non oltre quello).

I futures possono riguardare merci, ma anche indici di borsa, valute, tassi d’interesse, equity, ETF ecc.).

Futures USA: come fare trading online

Prima di entrare nell’argomento e citare anche un po’ di storia, specifichiamo subito che sui futures USA si può negoziare al rialzo e al ribasso, dal proprio computer o dispositivo mobile (smartphone, tablet). Questo consente di trarre profitto dalle variazioni di prezzo a seconda della propria previsione.

Tra le migliori piattaforme di trading sui futures USA menzioniamo la piattaforma AvaTrade Webtrader, la piattaforma del popolare broker AvaTrade, regolamentato in Europa e autorizzato in Italia essendo iscritto al registro Consob. In alternativa c’è Plus500, un broker CFD molto popolare.

Come fare trading sui futures USA

Tempo richiesto: 1 minuto.

Ecco come fare trading sui futures USA in tre passi:

  1. Individua i futures o indici tra le categorie di asset

    Nell’elenco degli asset disponibili per la negoziazione, individua la voce futures o indici.

  2. Clicca sulla categoria e quindi sull’asset specifico

    Una volta individuata la categoria, clicca sui futures che ti interessano.

  3. Scegli se aprire una posizione al rialzo o al ribasso

    Cliccando su Acquista potrai impostare una posizione al rialzo. Cliccando su Vendi potrai impostare una posizione al ribasso.

I future degli Stati Uniti

Approfondiamo ora l’argomento riguardante i futures USA spiegando come mai siano i più importanti al mondo. Questo vale soprattutto per i futures del CBOT (Chicago Board of Trade) e del CME (Chicago Mercantile Exchange). Questi due mercati sono i più grandi sia per quantità di asset quotati, sia per volumi scambiati giornalmente.

A parte il CBOT e il CME, di cui parleremo tra poco, vi sono diverse borse di futures negli USA, tra cui l’Amex, il COMEX, il NYMEX, il NYSE.

CBOT (Chicago Board of Trade)

La borsa CBOT fondata nel 1848 ed è di fatto la più antica borsa merci degli Stati Uniti. Basti dire che qui è quotato il future dell’indice Dow Jones (il più antico indice di borsa statunitense).

Futures Dow Jones

I futures Dow Jones hanno come riferimento l’indice Dow Jones. Quindi, si tratta di tutti quei futures che consentono ad un investitore o a un trader di speculare o investire sul valore futuro dei vari componenti dell’indice di mercato Dow Jones.

CME (Chicago Mercantile Exchange)

Anche il CME ha sede a Chicago ed è importante per via dei futures sui tassi d’interesse e sugli indici azionari. Sul CME sono quotati i future degli indici dello S&P 500 e del Nasdaq, così come dell’indice Russell, di cui si parla troppo poco in Italia. Tutti questi indici rappresentano dei veri e propri punti di riferimento dei mercati finanziari e in generale dell’economia internazionale.

Oltre al CME in cui si negoziano future su commodities (materie prime), tassi d’interesse, Forex e indici, vi sono anche il CME Agricolture in cui si negoziano futures sulle commodities, e il CME Forex in cui si negoziano futures sul Forex.

Futures Nasdaq

I futures Nasdaq hanno come riferimento l’indice Nasdaq. Questi futures consentono di fare trading o investire sul valore futuro dei vari componenti dell’indice Nasdaq.

Futures S&P 500

I futures S&P 500 si basano sull’indice S&P 500. Questi futures consentono di negoziare o investire sul valore futuro dei vari componenti dell’indice S&P 500.

Futures USA lotto minimo

I futures si negoziano in base a dei lotti minimi, ovvero una quantità minima di contratti negoziabili.

Il prezzo dei futures è infatti basato su un moltiplicatore (punto indice) che definisce il numero di asset per ciascun lotto. Ad esempio, un 1 lotto può includere il valore di 100 azioni. Allo stesso modo, 0,01 lotti possono includere il valore di 1 azione.

Generalmente, sulle piattaforme di trading si può negoziare su lotti interi così come su mini e micro lotti, arrivando quindi a poter negoziare su un centesimo di lotto. Con i CFD sui Futures USA, ad esempio, come quelli offerti sulla piattaforma di trading Plus500, si può negoziare sui futures USA a partire da poche decine di euro.