Conto Trading Islamico

Come si apre un conto trading islamico in Italia

Chi desidera fare trading con un conto islamico può farlo anche in Italia grazie ai broker che consentono di aprire questa tipologia di conto. In questo articolo vediamo come aprire un conto trading islamico conforme alla legge della Sharia, cos’è e quali sono le differenze rispetto a un conto trading tradizionale.

Come aprire un conto islamico di trading

Ecco come aprire un conto di trading islamico in 3 passi:

  1. Accedi a questa pagina di iscrizione

  2. Registrati e convalida la documentazione

  3. Effettua un deposito

  4. Richiedi un conto islamico conforme alla legge della Sharia

  5. Attendi 1-2 giorni per l’elaborazione della richiesta

Conto Islamico di Trading: i vantaggi

Con un conto islamico potrai effettuare le operazioni senza commissioni né interessi.

Infatti, per le posizioni aperte per oltre 24 ore generalmente è previsto lo SWAP, ovvero il pagamento di un interesse. Noi sappiamo bene che questo è problematico per chi è di fede musulmana e segue la Sharia, poiché essa vieta alcune transazioni finanziarie che prevedono per l’appunto il pagamento degli interessi.

Ed è per questo che con AvaTrade potete effettuare le vostre operazioni sui mercati finanziari senza pagare né SWAP né altre tipologie di interesse. E’ un broker regolamentato, legale in Italia e in tanti altri paesi, molto attento alle esigenze di tutte le tipologie di cliente.

Per questo, non poteva non offrire la possibilità di aprire un conto trading islamico.

Offerta per i conti di trading islamici

Quindi, chi ha l’esigenza di aprire un conto trading islamico, con questo broker non avrà alcun tipo di problema. Infatti, il “conto islamico” prevede tutte le possibilità e opzioni di un conto di trading normale, con la differenza che non è previsto l’accredito o l’addebito di SWAP e altri interessi.

Tuttavia, occorre precisare che bisogna prima assicurarsi di non avere punti di conflitto con il proprio credo. Infatti, AvaTrade non vuole porsi come “invito al trading”, ma vuole venire incontro a coloro che potrebbero voler investire sui mercati finanziari, ma senza incagliarsi nel fattore degli interessi.

Svantaggi Conto Islamico Trading: no criptovalute

Il conto islamico non prevede la possibilità di fare trading su criptovalute. Perciò, il trading di criptovalute non è disponibile sui conti islamici di trading. Per negoziare sulle criptovalute si può farlo solo con il conto normale (e non “islamico”), accettando così gli interessi e le altre spese previste per tale mercato.

Allo stesso modo, non sono disponibili alcuni cross del Forex come ad esempio coppie valutarie secondarie (ZAR, RUB, MXN, TRY).

Il conto islamico è più conveniente?

Per compensare i mancati interessi incassati, il broker applica un aumento dello spread sulle coppie del Forex. Ciò significa che se da una parte il broker non applica delle commissioni per rispettare la legge della Sharia, dall’altra parte vengono aumentate delle spese tecniche non definibili commissioni e perciò compensa restando comunque rispettoso delle norme previste dalla Sharia.

Articolo precedenteTrading Opzioni Plus500 (CFD): Guida Completa
Articolo successivoAlgo Trading: come funziona e come iniziare