Conti al Dettaglio Perdono Denaro: cosa significa?

Ultimo Aggiornamento

Negli ultimi tempi è possibile trovare una dicitura con una percentuale accompagnata da “conti al dettaglio perdono denaro“, accanto ai loghi dei broker. Ma che significa? Significa che tra tutti i conti base dei clienti, una determinata percentuale perde il proprio denaro con i propri investimenti. Ad esempio, se trovate la scritta “il 76,4% dei conti al dettaglio perdono denaro”, vuol dire che il 76,4 dei clienti con un conto base di quel broker, registrano delle perdite.

Il trading online è un’attività che comporta dei rischi, così come in genere gli investimenti finanziari, perciò è una cosa “normale”. In questo articolo, spieghiamo meglio questo concetto. Nel frattempo, ecco a voi una tabella in cui vengono messi in evidenza anche le percentuali delle perdite nei conti al dettaglio.

BROKER CFD ASSET DEMO DI PRATICA VANTAGGI
Il logo di 24option, broker per il trading con CFD Licenza CySEC n.207/13
Partner Ufficiale Juventus F.C.
86,24% dei conti al dettaglio perdono denaro
Azioni
Indici
Forex
Cripto
Materie
Azioni Amazon
Azioni Juventus
Regolamentato (CySEC)
Conto Demo Gratuito
Facile da usare
MetaTrader (anche Demo)
Trading da browser o app
Mac/iOS/Windows/Android
Logo di XM Licenza CySEC n.120/10
Il 68,1% dei conti al dettaglio perdono denaro
Azioni
Indici
Forex
Cripto
Materie

Conto Demo Gratuito
Regolamentato (CySEC)
MetaTrader 4 e 5
Trading con browser e/o app
Webinar, Tutorial, Seminari
Servizio VPS gratuito
Spread a partire da 0 pip
Logo di Plus500, broker cfd trading Licenza CySEC n.250/14
Sponsor Ufficiale Atl. Madrid
Il 76,4% dei conti al dettaglio perdono denaro
Azioni
Indici
Forex
Cripto
Materie
Opzioni
ETF
Conto Demo Gratuito
Regolamentato (CySEC)
Iscrizione rapida
Circa 2.000 asset negoziabili
Azioni emergenti e IPO
Spread competitivi
Trading da browser o app
Windows/Mac/Linux

Broker con conti al dettaglio che perdono meno

Come si può evincere dalla tabella qui sopra, vi sono dei broker con cui i conti al dettaglio mediamente perdono meno. Attenzione: non vuol dire che gli altri broker siano meno affidabili, ma semplicemente che i trader ci arrivano meno preparati oppure che il contesto si presenta mediamente più difficile. Una percentuale che tiene conto di moltissimi clienti tiene conto anche di tutti i singoli casi che possono capitare.

Tra i broker con i conti dettaglio che perdono meno vi è Plus500, che presenta una percentuale di 76,4% in netto miglioramento rispetto al precedente 80,6%. Oltre 4 punti percentuali sono davvero tanti e perciò si può dire che complessivamente il risultato è nettamente migliorato.

Ancora meglio fa il broker XM, che con un 68,15% supera di molto e in meglio Plus500 e tanti altri broker di trading CFD. Si tratta anche in questo caso di un broker regolamentato a livello europeo, che quindi presenta tutte quelle garanzie riguardanti la sicurezza e la trasparenza che i tutti i clienti dovrebbero avere.

Cosa sono i conti al dettaglio dei broker?

Con l’entrata in vigore della normativa ESMA, i conti dei clienti dei broker sono divisi in due principali categorie: conti al dettaglio e conti professionali.

I conti al dettaglio sono i conti base, ovvero i conti destinati ai clienti principianti o intermedi che vogliono meno rischi. Con il conto al dettaglio, infatti, non si può perdere più di quanto si deposita e le leve finanziarie sono molto basse.

I conti professionali invece sono rivolti a chi ha già esperienza nel trading online e può sopportare anche rischi più elevati. Per questo vi sono leve più alte e alcuni broker prevedono anche che si possa perdere più di quanto si deposita, con un conto professionale.

Se sei un principiante, quindi, è necessario che tu apra un conto al dettaglio. Ricordati comunque di impostare sempre lo stop loss, in modo da mettere sempre un tetto massimo a eventuali perdite. In questo modo, avrai un doppio livello di sicurezza. Un altro consiglio è quello di partire con un conto demo di pratica, per imparare senza depositare, con un budget virtuale.