Accedi al mercato finanziarioTipologie di conto disponibili
Scarica Plus500

Sfrutta le tue conoscenze di mercato, negoziando al rialzo e al ribasso sul prezzo di criptovalute, azioni, euro, oro, petrolio, indici di borsa, fondi.
PLUS: Benefici su dividendi e strumenti stop loss.

Plus500 è una piattaforma messa a disposizione dall'omonima società quotata sulla Borsa di Londra, regolamentata da CySEC e operativa in Italia dal 2008.

Panoramica

*Considera i rischi di mercato
**Con Plus500 i rischi sono limitati a quanto depositato
CONTO DEMOCONTO REALE

Gratuito

Illimitato nel tempo

Basta un'email

Senza rischi (fondi virtuali)

Facoltativo

Demo sempre disponibile

Sei protetto dal saldo negativo

Supporto via chat
Prova Ora Iscriviti



Giocare in Borsa online, guida completa

Come si gioca in borsa virtuale

Qui di seguito pubblichiamo una guida su come giocare in Borsa online, comodamente dal computer di casa o dell'ufficio, oppure dal proprio dispositivo mobile, che può essere un tablet o uno smartphone.

Quando si parla di giocare in Borsa non si intende nulla di ludico, ma è un termine usato nel gergo del settore. Certo, potrete farlo anche con denaro virtuale e senza rischi (con un conto demo), ma nel caso deciderete di passare a utilizzare denaro reale, ricordatevi che potrete ottenere profitti, così come incorrere in perdite. Ad ogni modo, sappiate che oggi i software di trading presentano funzionalità che consentono di bloccare automaticamente le posizioni in perdita. Anche di questo, parleremo in questa guida. Mettetevi comodi, perché si tratta di una guida piuttosto dettagliata.

Prefazione necessaria

Prima di iniziare, desideriamo specificare che qui pubblichiamo istruzioni su come negoziare online sul valore dei prezzi dei CFD su azioni, cambi valutari, crittovalute, materie prime, ETF e altri strumenti finanziari. Non vendiamo metodi magici per guadagnare online (non esistono), né siamo dell'idea che si debba iniziare se non si abbia una minima passione per l'argomento. Ci discostiamo, quindi, dalla politica dei call center che propongono il trading online come un "investimento" a chiunque, come fosse un'attività qualsiasi. Si tratta di un'attività che richiede impegno e dedizione, che vengono facilitate ove vi sia passione per l'argomento, voglia di approfondimento, aggiornamento, informazione. Il trading è un'attività appassionante, che in tanti hanno adottato come attività professionale, operando costantemente. Il trading è un'attività a scopo di lucro, che si differisce dall'investimento poiché costituito da operazioni a breve termine, speculando al rialzo e al ribasso sulle variazioni di prezzo dei mercati finanziari ad esso relativi.

Scopriamo qui come iniziare senza effettuare alcun deposito, illustrando le funzionalità e le potenzialità degli strumenti di negoziazione oggi presenti sul mercato.

Iniziare senza rischio e senza deposito

La prima cosa da fare per giocare in borsa online è quella di procurarsi una piattaforma di negoziazione.

Con la piattaforma, accessibile tramite browser o software, si possono effettuare gli ordini al broker. Quali ordini? Aprire una posizione, chiudere una posizione, impostare gli ordini di trading automatico come gli Stop Loss e i Take Profit (Stop Limit), visualizzare gli strumenti negoziabili, il grafico in tempo reale e tanto altro.

Per iniziare, consigliamo di aprire un conto demo, gratuito e anonimo, con Plus500. Anonimo perché non vengono chiesti dati anagrafici per il conto demo, né numeri di telefono.

Plus500 è la piattaforma che utilizzeremo per redigere questa guida e che potrete utilizzare per ripetere le stesse operazioni. Si tratta di una piattaforma molto conosciuta, offerta dalla società omonima Plus500, quotata sulla Borsa di Londra. E' regolamentata dalla CySEC e operativa in Italia da quasi 10 anni.

Prova con un conto demo di trading con Plus500

In alternativa, potete utilizzare altre piattaforme importanti, come quelle proposte da AvaTrade, che oltre ad una piattaforma simile a quella di Plus500, ma molto più macchinosa e meno intuitiva, offre anche la possibilità di operare tramite la famosissima piattaforma per il trading professionale MetaTrader, rivolta a chi ha maggiore esperienza, soprattutto nell'analisi tecnica e nell'utilizzo (nonché creazione) di Expert Advisor. Ne parleremo in un altro articolo.

Dalle parole ai fatti, la piattaforma di trading

Una volta all'interno della piattaforma, questa si presenterà in questo modo.



Scomponiamola in più parti per comprendere meglio le sue funzionalità:

Dalla colonna a sinistra potete accedere a vari ambienti (finestre) della piattaforma.


I differenti ambienti operativi di Plus500


  • Negozia: è la finestra visualizzata nello screenshot qui sopra. Qui potrete selezionare gli strumenti su cui negoziare, il grafico in tempo reale e i pulsanti per aprire posizioni di acquisto e vendita.
  • Posizioni Aperte: è la finestra in cui vengono visualizzate le posizioni aperte. Le posizioni aperte influiscono sul capitale disponibile, che fluttuerà in base ai risultati di profitto o perdita delle stesse.
  • Ordini: da qui si accede alla finestra relativa agli ordini futuri. Un ordine è una richiesta di aprire una posizione a una tariffa specifica. Puoi aprire un ordine contrassegnando "Acquista solo quando il tasso è" nella schermata della posizione
  • Posizioni Chiuse: da qui si accede alla finestra delle posizioni chiuse e che quindi non influiscono più sul capitale disponibile. Da qui avrete accesso alla cronologia delle vostre operazioni passate, concluse.
  • Denaro Reale: da questa finestra si accede al conto reale. Aprire un conto reale è facoltativo, ma è bene sapere che si può passare dal conto demo al conto reale con un semplice clic, così come passare dal conto reale al conto demo. Si tratta di due conti separati. Sul conto demo potrete ad esempio provare nuove strategie, esercitarvi, provare strumenti su cui non avete ancora negoziato ecc. 




Poco sulla destra, troviamo le categorie degli strumenti finanziari.

Alla destra della colonna vista in precedenza, troviamo quella relativa alle categorie di strumenti negoziabili su Plus500. Scorrendo la barra, troverete più in basso anche gli ETF e le AZIONI, che abbiamo riportato qui sotto accanto ai primi strumenti visualizzabili. Scorrendo ancora più in basso, troverete anche azioni di altri 6 paesi, tra cui Hong Kong e Grecia. Dove sono presenti le frecce, vuol dire che il numero delle azioni è così elevato che sono suddivise in scaglioni alfabetici. 


Come selezionare gli strumenti su Plus500



Quando si clicca su una categoria di strumento finanziario, ad esempio AZIONI e poi ITALIA, sulla destra vengono visualizzati i prodotti finanziari specifici su cui si può negoziare. 



Come selezionare le azioni su Plus500


Come si può vedere nell'immagine qui sopra, nella sezione categoria (a sinistra) abbiamo selezionato Azioni e quindi Italia, e così facendo sulla destra appare la lista delle azioni italiane negoziabili. Ve ne sono più di 50, perciò queste che visualizzate nell'esempio sono soltanto le prime della lista. Sono presenti azioni dell'indice FTSE MIB e dell'indice Mid Cap. 

Per contrattare sul valore delle azioni Ferrari, invece, potrete selezionare USA, quindi la lettera F e infine Ferrari (vedi immagine sotto).

Come giocare in Borsa su azioni Ferrari con Plus500



Nella parte inferiore del display della piattaforma di trading Plus500, troviamo il grafico in tempo reale. 


Il grafico in tempo reale si riferisce allo strumento selezionato ed è multimediale. Se ne può infatti modificare l'aspetto in più modi:

  • Impostando la modalità candele giapponesi o linee
  • Impostando il time frame (arco di tempo a cui si riferiscono le singole registrazioni)
  • Applicando indicatori tecnici
Torneremo sul grafico più avanti. Continuate a leggere!


Sulla parte superiore si trova la barra di stato del conto di trading. 


  • Disponibile: il credito disponibile e utilizzabile
  • Equity: è dato dal capitale disponibile + profitti - perdite + margini
  • Marg. di mant.: sebbene sulla pagina appaia “Marg. di mant.” e quindi indichi semplicemente il Margine di Mantenimento, in realtà questa voce comprende sia il margine iniziale, sia il margine di mantenimento. Il margine iniziale è la somma con cui si espone il trader e quindi è quella su cui verranno calcolati effettivamente i profitti e le perdite. Il margine di mantenimento invece è una percentuale che il broker congela come garanzia per mantenere la posizione aperta. Nel caso in cui l'equity si avvicini troppo al margine di mantenimento, verrà effettuata la margin call, ovvero la chiamata a margine (il broker avviserà l'utente tramite sms e email) al fine di ristabilire la situazione con un deposito. Il trader ovvero l'utente può provvedere a compensare il proprio capitale disponibile oppure lasciarlo intatto. Nel caso il trader continuasse a perdere su quella stessa posizione, questa verrà chiusa automaticamente dal broker.
  • Prof/Per: la situazione complessiva dei profitti e delle perdite riguardanti tutte le posizioni attualmente aperte, aggiornata in tempo reale. 

Apertura di una posizione e dettagli dei CFD

Vediamo ora come si apre una posizione di trading con i CFD. Aprire una posizione significa ordinare alla piattaforma di destinare parte del proprio capitale all'acquisto di CFD che offrano profitto per le variazioni al rialzo o per le variazioni al ribasso del prezzo dell'asset sottostante.
Cosa è il CFD? E' uno strumento finanziario che replica le performance di un altro strumento finanziario, denominato "sottostante". Le variazioni di questo, influiranno sul valore del CFD. 
Vedete delle differenze tra il prezzo di mercato dell'asset e quello del CFD? E' normale. Il CFD comprende lo spread, ovvero una piccola percentuale che il broker trattiene come compenso per i suoi servizi di intermediazione e fornitura dei CFD.

Quindi, tornando all'apertura della posizione:

  • Cliccando su Acquista, si apre una posizione al rialzo e si trae profitto dalle variazioni delle quotazioni al rialzo che intervengono dall'apertura della posizione alla sua chiusura
  • Cliccando su Vendi, si apre una posizione al ribasso e si trae profitto dalle variazioni delle quotazioni al ribasso che intervengono dall'apertura della posizione alla sua chiusura

Per aprire una posizione in base alle proprie previsioni, quindi, basterà cliccare su Acquista o Vendi.

Attenzione: quando si clicca su acquista si apre una posizione al rialzo, mentre quando si clicca su vendita si apre una nuova posizione al ribasso. Per chiudere una posizione di acquisto occorre semplicemente CHIUDERLA, e non aprire una nuova posizione di vendita sullo stesso strumento. Per chiudere una posizione, come vedremo, basta cliccare su "chiudi posizione". 

Vediamo quindi cosa succede se si clicca su Acquista. 


Come acquistare azioni su Plus500


Esaminiamo qui di seguito le varie voci che compaiono:

  • Ferrari (RACE): il nome del titolo azionario selezionato e la sua etichetta
  • 2,10%: il risultato di mercato nel momento dello screenshot (significa +2,10%)
  • Tasso corrente: la quotazione del CFD in quel preciso momento
  • Quantità Azioni: da qui si può selezionare il numero di azioni su cui negoziare. In questo esempio abbiamo cliccato sul tasto "-" per arrivare fino a 10. Si può anche digitare manualmente il numero desiderato all'interno della casella
  • Valore: il valore complessivo delle azioni su cui si negozia, in questo caso 844,96 euro
  • Margine richiesto: il capitale che si andrà effettivamente ad investire nell'operazione. E' più basso poiché i CFD sono soggetti a leva finanziaria. La leva di Plus500 per le azioni è di 1:10, perciò anziché spendere 844 euro, in questo caso ne spenderemo 84 per aprire la posizione di acquisto. Questi 84 euro saranno sottratti temporaneamente dal capitale disponibile e restituiti al netto di profitti e perdite.
  • Stop Limit: la quota di profitto raggiunta la quale ci accontentiamo e ordiniamo alla piattaforma di chiudere automaticamente la posizione. Si può modificare a proprio piacimento.
  • Stop Loss: la quota di perdita che siamo disposti a subire nella peggiore delle ipotesi. Raggiunta tale quota, la piattaforma chiude la posizione e si evita di incorrere in perdite più importanti. Anche in questo caso, si può modificare a proprio piacimento.
  • Acquista: il pulsante con cui aprire la posizione alle condizioni impostate
  • Stop operativo: appare quando si clicca su "avanzate". Si tratta di una funzione davvero sorprendente, poiché adatta automaticamente lo Stop Loss ai movimenti di mercato. In pratica, se il mercato si muove a proprio favore, lo Stop Operativo fa in modo che l'asticella dello Stop Loss venga modificata in quella direzione. Se ad esempio la quotazione è 10 e lo stop è a 9, il trailing stop mi porterà lo stop a 10 nel caso in cui la quotazione arrivasse a 11. Oppure, lo porterebbe a 14 se la quotazione arrivasse a 15, stoppando automaticamente la posizione ma facendoci ottenere il profitto. In questo modo, si ottimizza il tetto massimo, mantenendo intatti i profitti.
  • Acquista solo quando il tasso è: anche questa voce appare quando si clicca su "avanzate". Consente di acquistare (o vendere, nel caso si clicca su "Vendi"), solo quando la quotazione arriva a un determinato livello. Quando la casella relativa a questa voce appare spuntata e non modificabile, vuol dire che il mercato è momentaneamente chiuso e si accettano solo ordini. Impostando tale voce, si dice alla piattaforma quale quotazione aspettare prima di aprire una posizione di acquisto o vendita.
  • Stop Garantito: questo ordine non è sempre presente, ma offerto soltanto per alcuni strumenti finanziari. Si tratta di un'assicurazione contro degli avvenimenti straordinari, come la recente decisione del franco svizzero di diventare libero sul mercato: ci sono stati grandi sconvolgimenti, ma in questo caso la chiusura garantita chiude la posizione al prezzo da te specificato, senza alcun rischio di oscillazioni. L'unica cosa da sapere è che si può impostare soltanto quando si apre la posizione e non quando la stessa è già aperta (ovviamente).
  • Informazioni: i dettagli del CFD selezionato, di cui parliamo nel prossimo paragrafo.

Dettagli del CFD

Prima di negoziare, si possono consultare i dettagli relativi a tutti i CFD. Prendendo sempre come esempio le azioni Ferrari, vediamo che oltre ai pulsanti "Acquista" e "Vendi", sulla stessa riga compare una icona con una "i" di informazioni. Cliccandoci su si apre la seguente finestra.

Dettagli dei CFD azioni Ferrari su Plus500


Vediamo in cosa consistono queste voci:
  • Premio sugli acquisti: percentuale sottratta durante l'overnight (passaggio da seduta a quella successiva)
  • Premio sulle vendite: percentuale aggiunta durante l'overnight
  • Margine iniziale: l'importo che viene detratto dal conto disponibile del trader al momento dell'apertura della posizione. Una volta chiusa, questo viene restituito al netto di utili e perdite nel momento in cui l'utente chiude la posizione aperta.
  • Leva: la leva finanziaria applicata. In questo caso è 1:10, vale a dire che ad esempio con 80€ si possono muovere azioni per un valore complessivo di 800€
  • Scade giornalmente: indica se la posizione di trading viene chiusa automaticamente a fine seduta di contrattazioni
  • Data di scadenza: per alcuni strumenti, vi può essere data di scadenza. Non è il caso delle azioni.
  • Prossima sessione di trading: il giorno e l'ora della successiva sessione di contrattazioni. Coincide con quella della Borsa su cui è quotato il titolo. Ad esempio, per le azioni Ferrari, vi sono gli orari di Wall Street.

I più attenti di voi avranno notato che manca qualcosa: lo spread. Plus500 non riporta lo spread sulla piattaforma, ma è comunque possibile consultare la percentuale di spread applicato dal suo sito ufficiale, così come spiegato nel prossimo paragrafo.

Spread, perché si perde appena si apre la posizione?

Un elemento importante di cui tenere conto quando si opera con i broker CFD è lo spread. Infatti, sebbene i broker non applichino commissioni, essi comunque applicano questo costo sulle posizioni aperte.

Lo spread varia a seconda dello strumento ed è quantificato in una piccola percentuale rispetto al valore complessivo del valore dell'asset negoziato. 

Esempio: negozio su 644,63€ di azioni Unicredit, esponendomi di 64,46€ (per via della leva 1:10). Lo spread è del 0,43%, che sarà calcolato su 644,63€ e che sarà quindi pari a 2,77€. Quindi, appena aperta la posizione, il conto del profitto/perdite per questa operazione segnerà -2,77€. 

Quindi, in realtà, questa non è una perdita, ma lo spread trattenuto dal broker come compenso per i suoi servizi di fornitura CFD e come intermediario. 

Per visualizzare lo spread di un determinato strumento, potete trovarlo nella pagina ad esso dedicata sul sito di Plus500. Una volta aperta questa pagina, cliccate su "CFD" nella barra in alto e quindi cercate lo strumento nella casella di ricerca che appare sulla destra.

Come visualizzare i dettagli dei CFD su Plus500


Analisi fondamentale e analisi tecnica

Per effettuare una previsione sulla direzione di prezzo di un determinato strumento finanziario, occorre contestualizzare. A influenzare uno strumento finanziario, come ad esempio un'azione, vi sono le cosiddette variabili macroeconomiche (es. andamento di un determinato settore o dell'economia in generale) e microeconomiche (es. i risultati del bilancio della società emittente il titolo).

Le variabili macro e micro economiche fanno parte della cosiddetta analisi fondamentale, da cui differisce l'analisi tecnica.

L'analisi tecnica è invece un'analisi di tipo matematico e statistico sui dati e grafici riguardanti lo strumento finanziario considerato. Per interpretare il comportamento di un titolo, cercandone di prevederne movimenti futuri, tendenze e possibili inversioni di tendenza, si applicano i cosiddetti indicatori tecnici.

Su ogni piattaforma di trading si possono applicare gli indicatori tecnici sul grafico in tempo reale. Le piattaforme differiscono tra loro per il numero di indicatori applicabili e per la facilità di lettura ed applicazione.

Sulla piattaforma Plus500, per applicare uno o più indicatori tecnici, basta cliccare sul pulsante a forma di matita appena sopra il grafico (in alto a destra).

Come applicare gli indicatori su Plus500



Cliccando sulla matita, appare la lista degli indicatori tecnici applicabili. 

Come selezionare gli indicatori tecnici su Plus500

Per ogni indicatore si possono impostare le rispettive variabili.

Come impostare le variabili degli indicatori su Plus500

Conclusione

Come avete potuto notare, sono davvero tante le funzionalità di una piattaforma con cui occorre prendere confidenza prima di operare con denaro reale. Per questo, la demo è senza dubbio il miglior alleato che si ha per costruire la propria esperienza, insieme a pratica, aggiornamento sull'andamento del mercato riguardante lo strumento o gli strumenti finanziari su cui si desidera negoziare, e passione. Desideriamo ripeterlo: passione. Chi fa trading non lo può fare esclusivamente per guadagnare, poiché l'aggiornamento e l'impegno deve essere sospinto dal piacere che si prova per tale attività. Solo in questo modo, può diventare un'attività professionale, con dei risultati costanti e proporzionali alle proprie capacità.