Piattaforma/APP (Gratuita)Strumenti negoziabili (CFD)Vantaggi per l'utenteTipologie di conto disponibili
Scarica Plus500

> Download Gratuito

NOTA:
Quando si opera con denaro reale,
ci si espone ai rischi di mercato.
Scopri come contrastare il rischio.
FOREX
(Tutti i cambi tra cui EUR/USD)

AZIONI
(Oltre 2000 azioni)
(Azioni Ferrari incluse)

MATERIE PRIME
(Tra cui Petrolio, Oro, Gas)

ETF

INDICI
(New York, Milano, Francoforte, Londra, Parigi, Tokyo ecc.)

OPZ. VANILLA SU INDICI/AZIONI



• Iscrizione gratuita
• Demo gratuita con fondi virtuali
•La demo non richiede deposito
• Funzioni grafiche base e avanzate
• Depositi reali a partire da soli 100€
• Rischio limitato a quanto depositato
• Strumenti per la limitazione del rischio
• Spread stretti e 0 commissioni
• Per desktop e mobile
• S.O. Windows, iOS, Android, Linux



Conto di PraticaConto Reale
Il conto di pratica (conto demo) è messo a disposizione del cliente in modo del tutto gratuito. La sua funzione è quella di far testare la piattaforma e consentire all'utente di prendere confidenza con lo strumento prima di fare trading con denaro reale. Ottimo per imparare praticando, così come per migliorare le proprie strategie.Il conto reale consente di fare trading con denaro reale. Prima di passare a questa modalità, consigliamo vivamente di prendere confidenza con lo strumento e maturare esperienza. Per maturare tale esperienza si può praticare con il conto di pratica, che rispecchia le stesse condizioni del conto reale, ma operando con fondi virtuali, senza alcun rischio.
CONTO DI PRATICA ► CONTO REALE ►

Come si Gioca in Borsa Virtuale

Questa pagina la dedichiamo a chi non ha mai provato a giocare in borsa online, dove per "giocare" si intende "operare", anche se nell'uso comune, anche tra gli operatori, si continua spesso ad utilizzare il verbo "giocare". Ad ogni modo, questa pagina unisce entrambe le cose, poiché include istruzioni per praticare con denaro virtuale (finto), quindi senza rischi, alle stesse condizioni proposte per operare con denaro reale.

Abbiamo perciò preparato una guida completa per iniziare a fare trading partendo da zero, senza costi né obblighi. Con la stessa piattaforma, potrete passare (se lo vorrete e vi sentirete pronti) alla negoziazione con denaro reale.

Per iniziare, consigliamo di accedere gratuitamente al sistema internazionale di negoziazione Plus500 e di aprire un conto. Bastano pochi secondi e un semplice indirizzo e-mail. Per la demo, gratuita e illimitata, NON sono richiesti dati anagrafici o numero di telefono.

Su cosa si può giocare in borsa online?

Innanzitutto, con le istruzioni presenti su questa pagina potrete imparare a fare trading su diversi tipi di mercato:
  • Forex:  tutti i cambi di valute principali, secondari e virtuali
  • Azioni e Indici di Borsa: tutti i principali indici di Borsa e migliaia di azioni di tutti i mercati azionari del mondo (es. Piazza Affari, Francoforte, Parigi, Londra, New York ecc.)
  • Materie prime: le cosiddette "commodities" tra cui oro, petrolio, gas naturale, argento, rame ecc.
  • ETF:  Exchange Traded Funds ovvero particolari tipi di fondi d'investimento. Gli ETF hanno come scopo quello di replicare le performance di alcuni particolari indici o il loro opposto.
  • Opzioni su indici: è una novità del 2015 che consente di fare trading sulle opzioni FTSE Mib e di altri indici europei e americani. 

Borsa virtuale, guida

Plus500 ha recentemente rinnovato la propria piattaforma di trading utilizzabile da browser senza scaricare. La piattaforma è stata resa ancora più piacevole esteticamente ed è stata dotata di una live chat per l'assistenza dal vivo. Per i nostri esempi abbiamo utilizzato la versione scaricabile "Windows Trader" che si può scaricare sul proprio computer partendo dalla stessa pagina vista precedentemente ma cliccando su "Scarica il nostro Windows Trader". Ad ogni modo, le funzioni sono le stesse che potrete trovare nella versione browser.

Una volta che avrete visitato la pagina e vi sarete iscritti fornendo soltanto la vostra email, potrete avviare la piattaforma di trading, che si presenterà in questo modo.



 Nel riquadro in alto a sinistra ci sono gli strumenti finanziari disponibili. Così, ad esempio se si desidera negoziare sul Forex sulla coppia EUR/USD selezioniamo la voce "Principali". Così facendo, sulla destra vedremo comparire la lista dei cambi principali su cui possiamo fare trading. A seconda del cambio selezionato, visualizzeremo il grafico in tempo reale corrispondente. Il grafico si può personalizzare con diversi "time frame" (qui impostato a 15 minuti) e indicatori (che vedremo nel punto 4). In basso a sinistra avremo sempre bene in vista la situazione del nostro conto:
  • Disponibile: il credito disponibile e utilizzabile 
  • Equity: è dato dal capitale disponibile + profitti - perdite + margini
  • Marg. di mant.: sebbene sulla pagina appaia “Marg. di mant.” e quindi indichi semplicemente il Margine di Mantenimento, in realtà questa voce comprende sia il margine iniziale, sia il margine di mantenimento. Il margine iniziale è la somma con cui si espone il trader e quindi è quella su cui verranno calcolati effettivamente i profitti e le perdite. Il margine di mantenimento invece è una percentuale che il broker congela come garanzia per mantenere la posizione aperta. Nel caso in cui l'equity si avvicini troppo al margine di mantenimento, verrà effettuata la margin call, ovvero la chiamata a margine (il broker avviserà l'utente tramite sms e email) al fine di ristabilire la situazione con un deposito. Il trader ovvero l'utente può provvedere a compensare il proprio capitale disponibile oppure lasciarlo intatto. Nel caso il trader continuasse a perdere su quella stessa posizione, questa verrà chiusa automaticamente dal broker. 
  • Prof/Per: la situazione complessiva dei profitti e delle perdite riguardanti tutte le posizioni attualmente aperte, aggiornata in tempo reale. 

Come negoziare sulla borsa virtuale di Plus500

    Facciamo subito un esempio pratico. Se si desidera puntare sul rialzo del cambio EUR/USD (Euro contro Dollaro), con l'idea di puntare sul rafforzamento dell'euro, basterà selezionare la coppia valutaria EUR/USD sulla sinistra (vedi immagine precedente) e quindi cliccare su "acquista" nel riquadro in alto a destra. E' scontato dire che lo stesso si può fare con tutti gli altri strumenti quali azioni, indici, materie prime ed ETF.

    Una volta cliccato su "acquista" apparirà una finestra come quella riportata qui sotto:



    Da qui andrete ad impostare la quantità di titoli da acquistare. Cliccando sul pulsante "meno", potrete impostare tale quantità al livello minimo.

    Questo è molto importante per le azioni, poiché si può fare trading su azioni giocando in borsa virtuale partendo dal lotto minimo richiesto, e così facendo effettuare delle operazioni con delle somme davvero molto basse. 

    Leva Finanziaria su Plus500 

    Andiamo ora a vedere in dettaglio cosa significano tutte le voci che compaiono nell'ultima immagine, ovvero nella finestra che appare quando si clicca su "acquista" o su "vendi".

    La dicitura "Garanzie richieste" indica la somma richiesta dall'operazione per poter essere attivata.

    Nel trading di CFD infatti si opera con leva, un meccanismo che vi consentirà di amplificare l'efficacia del vostro capitale, perciò:
    • per il Forex, la piattaforma Plus500 offre una leva fino a 1:300 quindi ad esempio con 100 euro potrete negoziare valute per una valore complessivo di 30.000 euro
    • per le azioni, Plus500 offre una leva di 1:10 quindi ad esempio con soli 100 euro potrete negoziare su azioni per un valore complessivo di 1.000 euro
    • per le materie prime, Plus500 offre una leva di 1:150 quindi con 100 euro potrete negoziare materie per 15.000 euro
    • per gli indici, Plus500 offre una leva fino a 1:300
    • per gli ETF, la leva massima su Plus500 è di 1:152
    • per le opzioni (CFD su opzioni su indici), la leva massima è di 1:5
    Ovviamente la somma iniziale di 100 euro è solo un esempio, poiché potrete ad esempio negoziare azioni per il valore di 1.000 euro con soli 50 euro. Dipenderà dal numero minimo di lotti negoziabili e dal loro prezzo. Ora, fate bene attenzione alle caselle da spuntare.

    Stop su Plus500, funzioni per la sicurezza e profitto

    Passiamo ora alla parte riguardante gli stop. Come avete potuto notare, nell'immagine compaiono le caselle "Stop limit", "Stop loss", ma cliccando su "avanzate" compaiono anche le caselle di "Stop operativo" e "Stop Garantito". 

    Vediamo qui di seguito cosa rappresentano:
    • Stop Limit : spuntando Stop Limit potrete dare un'ordine per chiudere la posizione quando la quotazione raggiunge un livello di profitto che preferite. Ad esempio se vi accontentate di prendere profitto quando questo sarà pari a 50€ piuttosto che 100€ o 1.000€, potrete spuntare questa casella e impostarlo a piacere. Una volta che la quotazione abbia raggiunto un livello tale da offrirvi il profitto desiderato, la piattaforma automaticamente farà partire un ordine di chiusura della posizione al broker. 
    • Stop Loss: spuntando Stop Loss (il più importante!) potete dare l'ordine di chiudere la posizione automaticamente nel caso in cui il mercato si muovesse in modo a voi sfavorevole. In pratica, con lo Stop Loss l'utente può fissare un tetto massimo di perdita, passato il quale la posizione verrà chiusa in modo automatico. Questo ordine potrebbe salvarvi nel caso in cui lo strumento su cui avete aperto una posizione veda un forte rialzo o ribasso repentino. 


    Come potete notare da questo screenshot, si può impostare lo Stop loss in modo tale che se il prezzo inizia ad andare contro la vostra previsione, potrete perdere al massimo 22€ o lo 0,1121%. Questa quota si può aumentare o diminuire, e sarete voi a deciderla. Vi offriamo un consiglio: non impostate una quota di perdita troppo bassa poiché il mercato si muove sia al rialzo che al ribasso, ed è normale che in alcuni momenti questo possa muoversi in modo sfavorevole. Dovrete solo aspettare che riprenda la strada da te pronosticata. Insomma, un po' come "dare un po' di corda al pesce altrimenti la corda si spezza e il pesce scappa via".  Lo Stop Loss, così come lo Stop Limit, è automatico. Ciò significa che potrete avere il computer spento, essere in ufficio, guardarvi la partita, andare al cinema: farà tutto da solo.
    • Se occorre incassare, entra in azione lo Stop Limit
    • Se occorre incassare, entra in funzione lo Stop Loss
    • Potrete usarli entrambi contemporaneamente

    Altri due stop importanti sono lo Stop Operativo e lo Stop Garantito
    • Stop Operativo o Trailing Stop: Si tratta di una funzione davvero sorprendente, poiché adatta automaticamente lo Stop Loss ai movimenti di mercato. In pratica, se il mercato si muove a proprio favore, lo Stop Operativo fa in modo che l'asticella dello Stop Loss venga modificata in quella direzione. Se ad esempio la quotazione è 10 e lo stop è a 9, il trailing stop mi porterà lo stop a 10 nel caso in cui la quotazione arrivasse a 11. Oppure, lo porterebbe a 14 se la quotazione arrivasse a 15, stoppando automaticamente la posizione ma facendoci ottenere il profitto. In questo modo, si ottimizza il tetto massimo, mantenendo intatti i profitti. 
    • Stop Garantito: questo ordine non è sempre presente, ma offerto soltanto per alcuni strumenti finanziari. Si tratta di un'assicurazione contro degli avvenimenti straordinari, come la recente decisione del franco svizzero di diventare libero sul mercato: ci sono stati grandi sconvolgimenti, ma in questo caso la chiusura garantita chiude la posizione al prezzo da te specificato, senza alcun rischio di oscillazioni. L'unica cosa da sapere è che si può impostare soltanto quando si apre la posizione e non quando la stessa è già aperta (ovviamente). 

    Spread, perché "si perde" appena si apre la posizione?

    Un elemento importante di cui tenere conto quando si opera con i broker CFD è lo spread. Infatti, sebbene i broker non applichino commissioni, essi comunque applicano questo costo sulle posizioni aperte.

    Lo spread varia a seconda dello strumento ed è quantificato in una piccola percentuale rispetto al valore complessivo del valore dell'asset negoziato. 

    Esempio: negozio su 644,63€ di azioni Unicredit, esponendomi di 64,46€ (per via della leva 1:10). Lo spread è del 0,43%, che sarà calcolato su 644,63€ e che sarà quindi pari a 2,77€. Quindi, appena aperta la posizione, il conto del profitto/perdite per questa operazione segnerà -2,77€. 

    Quindi, in realtà, questa non è una perdita, ma lo spread trattenuto dal broker come compenso per i suoi servizi di fornitura CFD e come intermediario. 

    Per visualizzare lo spread di un determinato strumento, potete trovarlo nella pagina ad esso dedicata sul sito di Plus500. Una volta aperta questa pagina, cliccate su "CFD" nella barra in alto e quindi cercate lo strumento nella casella di ricerca che appare sulla destra.



    Esempio pratico di trading in borsa valute su Plus500

    Quindi, per fare un esempio pratico, provate ad impartire alla piattaforma di Borsa Virtuale un ordine di acquisto per 100€ e uno stop Loss. Fatto questo, cliccate su "Acquista" e proseguite. Fatto ciò, potrete vedere una panoramica della vostra operazione sulla stessa piattaforma. Notate quanto riportato sotto "EUR/USD".

    Come potete vedere, sotto la linea EUR/USD compaiono i dettagli dell' ordine. Nell'esempio abbiamo:
    • ID della posizione: un numero identificativo
    • Acquista € 20.000,00: la quantità acquistata, anche se abbiamo impiegato solo 100€
    • P&P €-1,87: questa quota indica Profitti e Perdite in tempo reale, relativi al singolo ordine
    • Chiudi posizione: pulsante per chiudere la posizione quando si desidera
    • Modifica posizione: pulsante per modificare la posizione nei suoi dettagli (stop inclusi)
    Sempre nell'esempio, come potete notare guardando in basso a sinistra, la situazione del Conto è cambiata. Vediamo perché:
    • Disponibile: 19.898,13. Sarebbe 20.000€ iniziali meno la garanzia di 100€ e 1,87€ che stiamo perdendo.
    •  Equity: 19.998,13. Ovvero i 20.000€ iniziali meno solo ciò che stiamo perdendo ovvero 1,87€
    •  Margini: 50€
    • Prof/Per: € -1,87. E' quanto stiamo perdendo o vincendo al momento. Come abbiamo visto, questa perdita "istantanea" in realtà è lo spread trattenuto dal broker come proprio compenso.
    Quando vorrete chiudere la posizione senza che lo faccia lo stop limit o lo stop loss vi basterà cliccare su "chiudi posizione". Deciderete voi se e quando chiudere. Vi abbiamo illustrato le splendide funzioni della piattaforma Plus500, prima al mondo in quanto a varietà di CFD offerti. Vi invitiamo a scaricarla gratuitamente e iniziare a praticare in modalità demo e quindi passare al conto reale nell'ipotesi vi soddisfi e abbiate preso abbastanza confidenza con la piattaforma per essere pronti a fare profitti reali (e perfettamente legali).

    Gioco in Borsa Virtuale, su quali azioni si può fare trading?

    Si può negoziare su più di 1.000 titoli azionari di tutto il mondo. Per selezionare le azioni dalla piattaforma di trading Plus500, vi basterà scorrere il riquadro presente nella parte sinistra fino a che non visualizzerete "Azioni". Queste sono diviste per paesi e quindi in ordine alfabetico. Qui sotto, ad esempio, abbiamo selezionato le azioni Blackberry scegliendole tra "più popolari" sotto la categoria USA. Come vedete ci sono anche le azioni italane, e tutte le azioni americane sono elencate per gruppi in ordine alfabetico. Ce ne sono così tante da avere l'imbarazzo della scelta. Proprio per questo, sono aggiornati automaticamente degli elenchi delle azioni più popolari, sia tra tutte che relativi a singoli paesi. Oltre ai listini USA e Italia ce ne sono altri 18, inclusi Francia, Germania, Inghilterra, Giappone, Cina ecc. Insomma, davvero straordinario.



    Indicatori grafici applicabili e candele giapponesi

    Per gli utenti più esperti ma anche per coloro che desiderano imparare più approfonditamente, si possono impostare facilmente le funzioni dei grafici per visualizzare indicatori e oscillatori di vario genere, al fine di individuare i cosiddetti "segnali di trading" ovvero i momenti ideali in cui aprire una posizione di acquisto o vendita. L'obbiettivo del trader, infatti, è anche quello di individuare un trend e sfruttare il momento al fine di fare profitto. Per impostare i grafici, basterà cliccare sul pulsante f(x) sulla stessa riga dove c'è la finestrella del time frame, in questo esempio impostato a 15 minuti. Infine, sulla stessa linea c'è il pulsante per passare alla visualizzazione con candele giapponesi.

    Analisi fondamentale e analisi tecnica

    • Analisi fondamentale: importanti per l'analisi fondamentale quando si negozia su EUR/USD sono le variazioni del PIL, della disoccupazione, dell'occupazione, del consumo ecc. Dati facilmente reperibili.
    • Analisi tecnica: si basa sull'analisi dei grafici, che potrete facilmente creare sulla piattaforma di negoziazione. Occorre semplicemente cliccare sul pulsante f(x) sotto il grafico in tempo reale e selezionare l'indicatore grafico che si preferisce, anche in combinazione con altri. 


      +Traderonlineitalia