BROKER TIPO CONTO DEMO RECENSIONE VANTAGGI
Capital at risk
CFD Prova gratuitamente LeggiFacilità di utilizzo
Enorme ventaglio di prodotti disponibili
Titoli Ferrari
Protezione dal saldo negativo

Capital at risk
CFD e Opzioni Prova gratuitamente LeggiOperazioni a partire da 1€
Tutte le tipologie di strumento finanziario
Chat con altri utenti
Tornei di trading a premi

Capital at risk
CFD Prova gratuitamente LeggiPiattaforma molto chiara
Segnali e calendario economico
MetaTrader 5 disponibile
Supporto clienti 24h/24

Capital at risk
CFD Prova gratuitamente LeggiBonus sul primo deposito
MetaTrader disponibile
Webinar gratuiti

Nota: se un link non dovesse funzionare, prova a mettere in pausa AdBlock. Non compariranno banner, video o pop-up.

Migliori commissioni trading broker

Quali sono le migliori commissioni applicate dai broker del trading
Quali sono i broker con le migliori commissioni? Spesso e volentieri questa domanda trova risposta in un "non sono presenti commissioni", almeno per quanto riguarda i broker online che forniscono derivati finanziari. Sebbene la risposta sia giusta e veritiera, dall'altro canto occorre ricordarsi che i broker non campano d'aria e perciò qualche introito comunque ce l'hanno.

Non hanno le commissioni, ma hanno lo spread. Le operazioni sono infatti svolte in modo telematico e autonomo, perciò non vi sono le commissioni, in questo settore generalmente associate a servizi prestati da figure umane. Va sottolineato che comunque lo spread è generalmente più basso delle commissioni applicate da operatori tradizionali.

Questo, almeno, per quanto riguarda il trading con i CFD, ovvero la forma di trading online più tradizionale, poiché più vicina alle consuete logiche e dinamiche di borsa.

Ciò considerato, facciamo un passo indietro e riproponiamo lo stesso problema dei costi, ma con la giusta domanda. Chi non fosse interessato al discorso completo, può saltare all'ultimo paragrafo.

Quali sono i broker con gli spread più bassi?

Lo spread è la differenza che intercorre tra il prezzo bid e ask, ovvero tra il prezzo Short (detto anche "vendita") e il prezzo Long (detto anche "acquisto") di uno strumento finanziario, in un determinato momento.

Se si apre una piattaforma di trading, infatti, si può notare che i prezzi associati all'apertura di posizioni rialziste e ribassiste sono diversi. Tale differenza costituisce lo spread. Lo spread è l'unica forma di compenso che il broker trattiene dalla fase operativa del trading. Quando si apre una posizione, il broker trattiene lo spread, che costituisce una piccola percentuale del valore nozionale dei titoli su cui si negozia. Per altri dettagli a tal riguardo, rimandiamo al nostro articolo di guida ai CFD.

E' facile quindi intuire che uno spread più basso è sicuramente più conveniente. Ora, chiarito ciò, quali sono i broker con i migliori spread? Quali sono i broker del trading online con gli spread più bassi?

Spread stretti, spread fissi e variabili, spread strategici

Nel gergo, gli spread bassi vengono definiti "spread stretti". Questi possono essere fissi o variabili, a seconda dello strumento finanziario e a seconda del broker.

Generalmente, in periodi di maggiore volatilità, lo spread su uno strumento finanziario tende a salire.

Tale regola tuttavia non vale sempre. Alcuni broker tendono a garantire una determinata forbice massima di spread, se non a garantire uno spread fisso su alcuni strumenti. Sebbene nel gergo non esistano gli "spread strategici", in tal modo potremmo definire quegli spread messi in bella mostra da un broker, al fine di dar modo ai propri clienti di avere un certo vantaggio almeno su alcuni strumenti finanziari. Solitamente tale offerta viene fatta sul mercato Forex.

Non a caso, la concorrenza degli spread si fa molto più marcata in tale tipologia di mercato. Proprio per tale motivo, non c'è generalmente un broker che offra spread migliori su TUTTI gli strumenti finanziari. Al massimo, ci sono broker importanti che fanno valere la loro forza societaria offrendo nel complesso degli spread più bassi. Riuscirete comunque a trovare qualche broker che offra uno spread migliore su qualche specifico strumento finanziario.

Conclusione: dipende dal trader

Le migliori commissioni di trading, pardon, gli spread più convenienti sono quindi quelli che in base alle proprie abitudini operative, agli strumenti su cui si negozia maggiormente, favoriscono una ottimizzazione dei costi.

Facciamo qualche esempio con degli strumenti finanziari molto negoziati. Prendiamo i valori che segnano questa sera (21 settembre 2017) e facciamo un confronto, evidenziando i migliori per ciascuno strumento.

Strumento Plus500 24option (CFD) Markets.com
EUR/USD 0,01% 30 pips 0,0168 1.5 variabile - 1.9 fisso
Italia 40 0,07% -16€ spu fluttuante - 5€ spu 0,0670% - 15€ spu 10 over market
Petrolio (CL) 0,04% - 0,02$ spu fluttuante - 0,01$ spu 0,0592% - 0,03$ spu 0,03$ spu
Ferrari (RACE) 0,37% - 0,42$ spu fluttuante - 0,52$ spu 0,4857% - 0,55$ spu azione mancante

spu : è lo Spread per Unità, la cui denominazione è in euro o dollari a seconda dello strumento.

In questa tabella abbiamo preso alcuni strumenti finanziari molto popolari, ma la scelta va fatta in base alle proprie esigenze, ai propri strumenti preferiti e alle condizioni di trading che si considerano migliori per operare. Perciò, in conclusione, scegliete in base alle vostre preferenze, oltre che alle condizioni offerte. Anche per quel che riguarda i broker, scegliete quello a voi più affine in tal senso, a prescindere da quelli menzionati in tabella, che conosciamo molto bene.