PIATTAFORMA DI TRADING SU CRIPTOVALUTESCEGLI COME INIZIARE
Scarica Plus500
Your capital is at risk

PROVA IL TRADING SU CRIPTOVALUTE CON CFD E UNA PIATTAFORMA PLURIPREMIATA, ATTIVA IN ITALIA DAL 2008, TOTALMENTE REGOLAMENTATA, SICURA E FACILE DA UTILIZZARE.

NEGOZIA SU: BITCOIN, BITCOIN CASH, ETHEREUM, RIPPLE, DASH, NEM, LITECOIN E ALTRE ANCORA.

Plus500 è una società di broker quotata nella sezione AIM della Borsa di Londra, regolamentata da CySEC (licenza n.250/14), adeguata al MiFID, iscritta al registro CONSOB e operativa in Italia dal 2008. Offre anche la possibilità di negoziare su titoli azionari (tra cui CFD su azioni Ferrari), Forex, ETF, materie prime.
CONTO DEMOCONTO REALE

Gratuito

Illimitato nel tempo

Anonimo

Senza contratto

Senza rischi (fondi virtuali)


Facoltativo

Demo sempre disponibile

Negozia su Criptovalute

Sei protetto dal saldo negativo

Supporto via chat

Prova Ora Iscriviti



Borsa Tedesca, Francoforte, Azioni Tedesche

La borsa tedesca vede la sua sede più importante a Francoforte. La Borsa di Francoforte rappresenta il più grande mercato di scambio della Germania, dove avvengono circa 9 scambi su dieci per quel che riguarda gli scambi tedeschi e circa un terzo di quelli europei. L'indice più importante della Borsa di Francoforte è il DAX, detto anche DAX 30 (Deutsche Aktienindex 30), che per l'appunto è il segmento che include i 30 titoli azionari a maggiore capitalizzazione. Gli orari di apertura e chiusura sono uguali a quelli italiani, ovvero apre alle 9 e chiude alle 17.30.

Storia della Borsa di Francoforte

La fondazione della Borsa Tedesca di Francoforte avvenne nel 1896, in un periodo molto florido in cui si moltiplicavano i rapporti tra banche e industrie per reciproci interessi.

A partire dai primi anni, la Borsa di Francoforte venne indirizzata ad un'attività di gestione del debito pubblico, obbligazioni estere con alta propensione a trust, cartelli e combinazioni. Inoltre, erano gli anni del boom delle ferrovie, che la Borsa di Francoforte non si lasciò scappare per un enorme finanziamento. Erano gli anni della cosiddetta integrazione verticale, ovvero l'accorpamento dell'azienda produttrice di materie prima, con l'azienda che si occupava della vendita. In tal modo, il prezzo risultava ribassato, così come i costi di produzione per processi secondari.

La Borsa di Francoforte è stata colpita duramente dalle due guerre mondiali per poi riprendersi già dai primi anni '60 e successivamente alla caduta del muro che la divideva in due, rinforzarsi diventando nuovamente una delle economie più forti al mondo. Proprio a seguito del crollo del muro, sono stati collocati per la prima volta i Titoli di Stato tedeschi, nel 1990.

Borsa di Monaco

Oltre alla Borsa di Francoforte, in Germania vi è anche la Borsa di Monaco, che come fondazione addirittura precede la prima. Con sede a Monaco di Baviera, la Borsa di Monaco (Börse München), si specializzò inizialmente in obbligazioni, scambiate tra gli stessi commercianti di Monaco. Chiusa per la prima volta durante la Prima Guerra Mondiale, riaprì nel 1918 per poi fondersi con la Borsa di Augusta nel 1935 nella Bayerische Börse. Nel 2003 venne nominata nuovamente Borse Munchen.

Titoli del DAX 30 del 2017

Il DAX 30 è composto dalle azioni tedesche emesse dalle società a maggiore capitalizzazione. Tra le azioni che fanno parte del DAX 30 nel 2017 vi sono Adidas, Allianz, BASF, Bayer, Beiersdorf, Commerezbank, Continental, Daimler, Deutsche Bank, Deutsche Börse, Deutsche Post, Deutsche Telekom, E.ON, Ferenius, Fresenius Medical Care, HeidelbergCement, Henkel, Infineon Tech, Linde, Merck, Muncheren Ruck, Prosiebensat, RWE, SAP, Siemens, ThyssenKrupp, Volkswagen Group, Vonovia.

Trading online su azioni tedesche

Per negoziare online, al rialzo o al ribasso, in modalità demo o reale, su azioni tedesche, consultate la tabella in cima alla pagina. Vi troverete la piattaforma autorizzata e regolamentata, da noi selezionata, utilizzata e consigliata, per fare trading su azioni tedesche online, da dispositivi laptop, desktop e mobile.