Piattaforma/APP (Gratuita)Strumenti negoziabili (CFD)Vantaggi per l'utenteTipologie di conto disponibili
Scarica Plus500

> Download Gratuito

NOTA:
Quando si opera con denaro reale,
ci si espone ai rischi di mercato.
Scopri come contrastare il rischio.
FOREX
(Tutti i cambi tra cui EUR/USD)

AZIONI
(Oltre 2000 azioni)
(Azioni Ferrari incluse)

MATERIE PRIME
(Tra cui Petrolio, Oro, Gas)

ETF

INDICI
(New York, Milano, Francoforte, Londra, Parigi, Tokyo ecc.)

OPZ. VANILLA SU INDICI/AZIONI



• Iscrizione gratuita
• Demo gratuita con fondi virtuali
•La demo non richiede deposito
• Funzioni grafiche base e avanzate
• Depositi reali a partire da soli 100€
• Rischio limitato a quanto depositato
• Strumenti per la limitazione del rischio
• Spread stretti e 0 commissioni
• Per desktop e mobile
• S.O. Windows, iOS, Android, Linux



Conto di PraticaConto Reale
Il conto di pratica (conto demo) è messo a disposizione del cliente in modo del tutto gratuito. La sua funzione è quella di far testare la piattaforma e consentire all'utente di prendere confidenza con lo strumento prima di fare trading con denaro reale. Ottimo per imparare praticando, così come per migliorare le proprie strategie.Il conto reale consente di fare trading con denaro reale. Prima di passare a questa modalità, consigliamo vivamente di prendere confidenza con lo strumento e maturare esperienza. Per maturare tale esperienza si può praticare con il conto di pratica, che rispecchia le stesse condizioni del conto reale, ma operando con fondi virtuali, senza alcun rischio.
CONTO DI PRATICA ► CONTO REALE ►

Fenomeno Amazon, tra le migliori azioni al mondo.

Tutti conoscono Amazon, il popolare sito di compravendita online, ma pochi sanno in che modo il titolo Amazon è cresciuto negli anni. Basta cercare "quotazioni Amazon" su Google e cliccare successivamente su "max" per vedere su qualsiasi grafico l'evoluzione di quelle che si sono dimostrate tra le migliori azioni al mondo. Partendo da poco più di 1 dollaro nel 1997, oggi le stesse azioni valgono oltre 760$.

La cosa interessante è che prendendo in considerazione il lungo periodo, le azioni Amazon non hanno fatto altro che crescere, costantemente, sin dal loro inizio. Beh, ovviamente vi sono stati dei contraccolpi fisiologici dovuti al mercato o alle cosiddette prese di profitto, che hanno ribassato il prezzo nel medio e breve termine, ma guardando il quadro nel complesso, si vede semplicemente un lungo trend al rialzo.

Durerà ancora per molto? Si sa, internet può lanciare sulla luna ma allo stesso tempo far sprofondare con la stessa velocità. Tutto sta tuttavia nell'avere una visione di insieme che comprenda la stabilità di una società, i suoi progetti, i suoi bilanci. A proposito dei bilanci, nonostante le azioni Amazon siano state incredibilmente redditizie, non si può dire che il bilancio dell'azienda sia stato sempre un successo. Ad ogni modo, gestire una macchina che fattura oltre 80 miliardi di dollari l'anno non è certo semplice.

C'è da considerare anche il modo in cui si intende approcciare alle azioni Amazon. Investire a lungo termine? Investire a medio termine? Fare trading cercando di pronosticare i movimenti a breve termine? A seconda della propria scelta, il proprio pronostico può variare di molto. Di certo, per investire su Amazon in modo tradizionale (con l'acquisto di azioni) occorrono molti fondi, mentre con il trading si può operare con leva e con poche decine di euro.

Per altre informazioni, leggi: come fare trading su azioni Amazon.

Quindi, occorre chiedersi cosa ci riserverà il futuro. Il fondatore e presidente di Amazon, Jeff Bezos, è una mente creativa e ha sempre qualcosa a bollire in pentola. Nel momento in cui si sentiranno sempre più frequentemente voci su future innovazioni in Amazon, ci si potrà chiedere se tali innovazioni porteranno benefici al titolo (oltre che agli utenti) oppure no. Solitamente, funziona così: benefici per gli utenti + costi ottimizzati per l'azienda = successo per il titolo.

Una novità che riguarda Amazon, proprio di questi giorni (settembre 2016), è quella dell'arrivo di Echo e Echo Dot nel Regno Unito e in Germania. Trattasi, come forse già sapete, di speaker "intelligenti". Il brand Amazon, infatti, è ben lungi dall'essere "semplicemente" un grande sito per il commercio elettronico.