Le opzioni binarie IQ Option hanno Cannavaro come nuovo testimonial

Unicredit, investimenti influenzati da Turchia

Gli investimenti su Unicredit sono frenati da Turchia e Brexit. Occhi puntati su Fineco e Pioneer.
Sebbene la cessione della quota Fineco abbia fatto schizzare le azioni Unicredit, i potenziali nuovi investimenti sono stati congelati dalla situazione in Turchia. Il tentato Golpe ha confermato il titolo Unicredit tra quelli più esposti in Europa, ma ciò non è una novità né un caso, dato che Il Gruppo Unicredit rappresenta uno dei primi gruppi di credito in territorio europeo.

Cessione Fineco

E' passata appena una settimana dal super rialzo in borsa delle quotazioni Unicredit, per via della vendita del 10% del capitale di FINECO, avvenuta tramite un'operazione di Accelerated Book Building al fine di accelerare la cessione dei titoli ad investitori istituzionali. Mentre Unicredit saliva di oltre il 6%, Fineco perdeva il 3%. Situazione che per il trading online azionario ha segnato di certo un passaggio molto proficuo per chi ha pronosticato un rialzo a breve dei CFD Unicredit.

Unicredit, ora guidata da Jean Pierre Mustier, dovrà cercare di far risalire il titolo sul mercato azionario, che nel corso del 2016 lo ha visto arrivare ai suoi minimi storici. Obbiettivo è quello di recuperare almeno quota 5€ nel medio termine. 

Il dossier Pioneer

A tenere banco tra le news finanziarie riguardanti Unicredit c'è la questione del dossier Pioneer, ovvero un dossier che riguarda la possibile unione tra Pioneer e Santander Asset Management che creerebbe un colosso da 400 miliardi di euro in asset. Il dossier Pioneer ha visto un passaggio di consegne dall'ex AD Federico Ghizzoni, al nuovo Amministratore Delegato, Mustier. Secondo il Financial Times, l'accordo tra Santander e Pioneer per la creazione di un polo unico dell'asset management europeo sarebbe nuovamente in forte dubbio, per via dell'esito del referendum sulla Brexit. 

La notizia più importante è che Mustier ci stia ancora lavorando, o almeno così dice. Infatti, giorni fa si dava già per fallita la trattativa, mentre pare che così non sia. Si tratterebbe di un evento importante che andrebbe a incidere sulle quotazioni sin dal brevissimo termine, offrendo ancora maggiore spazio a contrattazioni anche di tipo intraday.
 
+Traderonlineitalia