Le opzioni binarie IQ Option hanno Cannavaro come nuovo testimonial

Investimento su azioni o trading con CFD

Il trading con CFD diviene sempre più d'uso comune tra coloro che fino a qualche tempo fa hanno praticato soltanto l'investimento su azioni tradizionale, ovvero tramite l'acquisto di titoli da banche autorizzate. Giocare in borsa in questo preciso periodo sembra mettere un po' di timore all'investitore medio, intimorito da fattori di non poco peso come Brexit e Turchia. Non si fa la cronaca ad una fuga, fortunatamente, ma di un'attesa. Ciò che ci sarà dopo questa attesa nessuno può dirlo, ma con certezza si può dire che oggi c'è la possibilità di agire nel breve e brevissimo periodo, nell'attesa di capire cosa fare nel lungo.

Prova la migliore piattaforma trading da noi selezionata per il trading con i CFD su azioni, gratuita, in modalità demo con un portafoglio virtuale di 20 mila euro per provare a negoziare per tutto il tempo che si desidera e alle stesse condizioni della modalità reale, senza alcun obbligo di passaggio al conto reale. Valuta personalmente.

Come funzionano i CFD?

In questo articolo proponiamo i vantaggi del trading con CFD rispetto all'investimento su azioni.Sebbene ne abbiamo già parlato approfonditamente nella nostra guida ai CFD, facciamo qui una sintesi di quelle che sono le principali caratteristiche di questo strumento finanziario, ormai di uso molto comune anche tra gli investitori, che preferiscono aprire posizioni parallele per dei risultati economici a breve termine, oltre che mantenere dei titoli sul lungo periodo.

Il CFD presenta le seguenti caratteristiche:


  • Segue l'andamento della quotazione di un strumento finanziario sottostante, che può essere costituito da un titolo azionario quotato in borsa, una materia prima quotata sul mercato delle commodities, una coppia valutaria tra quelle del Forex, un fondo ETF (Exchange Traded Fund), un'opzione su indice oppure proprio dei futures su indici (di borsa ecc.)
  • Consente di realizzare profitti in base a negoziazioni al rialzo o al ribasso
  • E' caratterizzato dalla leva finanziaria, un meccanismo che consente a chi fa trading con CFD di esporsi con capitali molto inferiori a quelli effettivi, in base all'entità del rapporto della leva finanziaria (es. una leva 1:20 sui CFD azionari consente di muovere un valore di 1.000€ di azioni con soli 50€)
  • Consentono di aprire posizioni e richiuderle anche dopo pochi minuti o quando si desidera, durante le ore di contrattazione, oppure dare ordini di acquisto o vendita a mercato chiuso che vengono poi effettuati alla riapertura.
  • Vi sono piattaforme di trading che non prevedono posizioni debitorie, che quindi non prevedono che anche nel peggiore dei casi il trader (l'utente) possa andare in rosso. Inoltre, importante da sottolineare, consente di applicare facilmente degli Stop automatici, che consentono di chiudere automaticamente una posizione in perdita qualora si raggiunga un livello percentuale di perdita deciso dallo stesso utente. Allo stesso modo, prevede degli Stop automatici anche per chiudere le posizioni in profitto, una volta raggiunta una determinata percentuale di profitto decisa dallo stesso utente. Consulta la lista aggiornata delle migliori piattaforme per il trading 2017 secondo i nostri lettori.
  • Il capitale è a proprio rischio, nel senso che le variazioni dei titoli vanno a modificare il capitale disponibile sul conto trading, in positivo (aumentandolo) oppure in negativo (diminuendolo), in base alle variazioni degli strumenti finanziari su cui si negozia. Si tratta di elementi basici, ma vanno comunque ricordati a chi già opera, e resi noti a chi non ha mai provato. 

Cosa occorre per iniziare a fare trading con CFD?

Per iniziare vi occorre una connessione stabile su computer o dispositivo mobile, in modo tale da avere la certezza di essere pronti ad approfittare degli eventi finanziari che possono causare variazioni nelle quotazioni del titolo o dei titoli su cui si sta negoziando. Il trading rende soprattutto quando si è pronti all'azione, perciò è importante dotarsi anche della app disponibile per dispositivi mobile.

Oltre alla connessione, occorre una base d'esperienza. Nel caso non si sia mai fatto trading, è possibile praticare con la demo gratuita per tutto il tempo che si desidera, al fine di prendere confidenza con lo strumento e operare fin quando non si è certi di poter passare alla modalità reale.

La demo è in tutto e per tutto identica alla modalità reale, eccezion fatta che le proprie operazioni non vanno ad influire sul mercato. I prezzi in tempo reale e tutto il resto sarà esattamente ciò che si vede in modalità reale. 

Abbiamo dedicato una pagina a chi desidera imparare il trading, dedicata proprio ai vari livelli di esperienza con cui si può partire. 

Quanto occorre investire?

Quanto occorre per avviare la propria attività di trading con denaro reale? Mentre per il conto demo non è sempre richiesto un deposito, per il conto reale vi sono diverse possibilità, tra cui quella di usufruire di un bonus senza deposito per fare trading con denaro reale (che si può trasformare in denaro reale effettuando un determinato numero di operazioni). Un'altra possibilità è quella di usufruire di un bonus sul primo deposito. A tal riguardo vi rimandiamo al nostro articolo sulle migliori piattaforme trading del 2017 dove troverete diverse proposte a tal riguardo.

In termini di denaro, il deposito minimo per il trading con CFD con denaro reale è di 100€. Ogni deposito va ad incrementare il proprio capitale disponibile sul conto trading.

Ricordiamo, come abbiamo già evidenziato più volte, che le piattaforme di trading da noi menzionate godono di tutte le autorizzazioni a livello europeo per essere utilizzate anche in Italia, oltre ad essere offerte da società iscritte all'elenco Consob.

+Traderonlineitalia