Le opzioni binarie IQ Option hanno Cannavaro come nuovo testimonial

Petrolio e Carburante, perché il prezzo sale?

Il prezzo del petrolio e della benzina salgono, mentre l'OPEC di spacca.

Il petrolio ormai da diverse settimane è tornato a livelli lontani da quelli "catastrofici" toccati all'inizio del 2016. Le quotazioni del greggio infatti viaggiano attorno a quota 50 dollari nonostante vi siano forti dissapori tra i paesi produttori, anche all'interno della stessa OPEC. Proprio di questi giorni la notizia che l'Iran, tornato attivo sul mercato dopo gli accordi stretti con gli USA, ha rotto i nuovi patti presi all'interno dell'OPEC con la ferma intenzione di tornare ai livelli di produzione giornaliera antecedente al 2012, ovvero prima delle sanzioni internazionali.

La questione è semplice. L'Iran fa notare come in questi anni tutti gli altri grandi produttori abbiano fatto incetta di petrolio al costo di fare crollare il suo prezzo, mentre ora che l'Iran è tornato sul mercato, si dovrebbe limitare collettivamente la produzione. All'Iran questo limite non sta bene e quindi ha deciso di bloccare l'intesa dell'OPEC circa i limiti di produzione, presa al fine di far rialzare il prezzo del petrolio.

Ma cosa tiene ancora su il prezzo del petrolio, considerati gli eventi all'interno dell'OPEC? Piccoli eventi. Ad esempio, il dato pubblicato dall'Amministrazione dell'informazione sull'Energia degli USA, che ha evidenziato un calo di 1,4 milioni di barili nelle scorte di petrolio. Il livello delle scorte rappresenta uno dei fattori che giocano a favore del rialzo del prezzo del petrolio. 

Prezzo del carburante in salita, perché?

I motivi del rialzo del prezzo della benzina e del gasolio sono paralleli a quelli del petrolio, anche se ovviamente il mercato non vede l'ora di trovare un qualche appiglio per poter rialzare i prezzi sul mercato. A parlare è il ritorno dell'aumento di viaggi verso la svizzera degli abitanti lombardi, ad esempio, che preferiscono fare un bel pieno oltre confine. Considerati i livelli toccati a inizio anno (meno di 30 dollari al barile), il prezzo della benzina non ha subito ribassi tanto elevati, mentre ora pare riprendere quota vivacemente. Le accise c'entrano, ma fino a un certo punto. 
 
+Traderonlineitalia