Le opzioni binarie IQ Option hanno Cannavaro come nuovo testimonial

Lo Yen e il fallimento Abenomics

In questi giorni frenetici per il Forex non è soltanto la sterlina inglese l'unica a ricoprire un ruolo da protagonista. Infatti, lo Yen giapponese è arrivato a un +20% da inizio anno. Ora, considerato che la nuova politica espansiva denominata Abenomics poiché ideata e portata avanti da Shinzo Abe aveva come obbiettivo quello di indebolire lo Yen al fine di aiutare l'esportazione dei prodotti giapponesi nel mondo, tale obbiettivo pare essere non solo lontano ma quasi fallito. Infatti, se una valuta debole può aiutare le esportazioni, una valuta forte le penalizza, perciò si potrebbe dire che nello scenario attuale, lo Yen sta ottenendo l'effetto contrario a quello desiderato da Abe, con l'aggiunta della crisi del turismo straniero. Insomma, per il Giappone e soprattutto per Shinzo Abe pare arrivato il momento della resa dei conti.

L'unica scusante utilizzabile dal premier giapponese è quella della Brexit, che di fatto potrebbe aver portato molti investitori a spostare i propri acquisti su un mercato "esterno", ovvero al di fuori dai cambi americani ed europei. Una soluzione che si è adottata altre volte anche in passato. Quindi, la domanda da farsi è: gli acquisti sullo Yen sono fisiologici o sono stati portati dalla Brexit? Probabilmente, si tratta dell'unione di più fattori, tra i quali alcuni creati o comunque amplificati dalla Brexit e dalla vendita di sterline inglesi.

Una nota a margine riguarda l'indice azionario giapponese, il Nikkei, che potrebbe essere colpito duramente dalle evoluzioni dei tassi sui bond ventennali, che potrebbero addirittura diventare negativi. Molti investitori giapponesi stanno infatti scegliendo i bond ventennali piuttosto che altre soluzioni più rischiose. Per il Giappone servirebbero un bel po' di coraggio e una politica economica più equilibrata. Quanto durerà l'Abenomics? Da evidenziare, tuttavia, che Shinzo Abe poco tempo fa chiese agli elettori di scegliere se continuare ad appoggiarlo o meno. Avendo ottenuto il consenso dalla maggior parte degli elettori votanti, il premier giapponese sta comunque portando avanti una politica di certo non senza una base di consenso.

Qui di seguito, il grafico in tempo reale dei CFD sul cambio sterlina/yen. Cliccando sul pulsante "1h" potrete vedere il crollo nel giorno 24 giugno, causato dalla vendita di sterline inglesi e l'acquisto di yen giapponesi. Ricordiamo che le quotazioni dei CFD sono formate dalla quotazione ufficiale maggiorati dello Spread, aggiunto dal broker per il proprio servizio di intermediazione. Per il cambio sterlina/yen, lo spread percentuale è pari allo 0,05% (ovvero 5 pip), mentre per l'euro/dollaro è dello 0,02%. 


 
+Traderonlineitalia