Le opzioni binarie IQ Option hanno Cannavaro come nuovo testimonial

News Finanziarie 22 luglio 2015

Gli USA grandi protagonisti delle news finanziarie di lulgio 2015
Questo mese di luglio 2015 è stato davvero interessante dal punto di vista del trading finanziario e degli investimenti. Si è partiti con le montagne russe delle borse europee causa crisi greca, che dai giorni precedenti al referendum del 5 luglio aveva spinto gli investitori a vendere, causando ribassi repentini e sostanziosi. Il referendum in sé è costato meno del suo annuncio, ma fortunatamente il nuovo piano proposto da Tsipras alla "Troika" ha fatto felice la Borsa (pur scontentando tutte le parti politiche in causa). 

L'importanza della stabilità 

Fino a qualche giorno fa erano aperte due questioni come Grecia e Cina (bolla cinese, di cui abbiamo parlato). Entrambi i problemi, sebbene non siano stati risolti definitivamente, sono stati almeno congelati. Si sono presi provvedimenti i cui frutti si vedranno tra qualche mese, ma per il momento (ed è questo ciò che importa), non vi sono gravi rischi per il mercato. Questa situazione di stabilità, tranquillità, è fondamentale per i mercati finanziari, in cui gli investitori tornano a comprare con più fiducia e dare nuova linfa al sistema economico, che senza capitali in movimento non può funzionare di certo. 

FTSE Mib, Borsa Italiana

Le borse europee tornano in salute e il FTSE Mib toccca di nuovo quota 24.000 prima di scendere ieri per una presa di profitto. Proprio di pochi minuti fa l'annuncio del fatturato industria di maggio, che ha fatto segnare un +1,2% ben +2,4% sul 2014. Oggi potrebbe rivelarsi un'altra giornata per la presa di profitto dopo il rally dei giorni scorsi, ma di sicuro nei prossimi si cercherà di superare e restare stabilmente sopra i 24.000, portando la nuova resistenza a 25.000. Le stime (sia fondamentali che tecniche) per il medio periodo sul FTSE Mib sono in rialzo, perciò questo è sicuramente un CFD su cui puntare. 

 

Trading sul Petrolio

Negli scorsi giorni abbiamo visto scendere i prezzi del petrolio per via dell'accordo sulla produzione di energia nucleare tra Iran e forze internazionali, con gli Stati Uniti guidati da Kerry in testa, ma anche con il benestare di Putin (cosa che ha sorpreso positivamente Obama). 
Il prezzo del petrolio è sceso anche perché tale accordo si aggiunge alla già grande sovraproduzione di barili americana, che nell'ultimo anno ha causato il suo crollo. Peccato che non si siano visti effetti sulla nostra benzina, anche grazie alle accise. Ad ogni modo, il basso prezzo del petrolio sta favorendo il PIL italiano e perciò il risultato positivo atteso per quest'anno sarà comunque dovuto in parte anche a questo fattore. Il petrolio, infatti, incide notevolmente sui costi della produzione, ovvero del processo produttivo. Il PIL quindi può liberarsi da un po' di peso e offrire dati più alti. Per fine anno è atteso un +0,7%.  Questo dovrebbe aiutare maggiormente il FTSE Mib, aggiungendo fiducia agli investitori. 

Trading sul Forex

Per i prossimi mesi sono in arrivo due rialzi di tassi d'interesse, che avranno sicuramente effetto sul mercato Forex e in particolare sulle coppie valutarie in cui vi sono il dollaro USA (USD) e la sterlina inglese (GBP). Infatti, per entrambi è previsto un rialzo dei tassi d'interesse (più sicuro per gli USA, leggermente più incerto quello UK), partendo da quello già annunciato dalla Federal Reserve pur non specificando mese o giorno. Sarà sicuramente entro il 2015. Gli USA cercano di sfruttare la congiuntura positiva per rialzare il costo del denaro. Ciò avrebbe effetti anche sulla cross EUR/USD, che potrebbe scendere ulteriormente, a meno che l'Europa non mostri sostanziali forme di ripresa e possa provvedere anch'essa ad un rialzo dei tassi. Nel frattempo, si aspettano i primi risultati consistenti del Quantitative Easing voluto principalmente da Mario Draghi, i cui effetti sono ancora sconosciuti alla popolazione. 

Trading su azioni

Sul versante azionario fanno parlare le azioni Apple poiché sebbene gli utili del semestre siano stati straordinari, il titolo perde in poco tempo oltre 9%. Questo potrebbe essere letto in due modi: 

  • una visione non positiva nella prospettiva del breve/medio termine
  • una presa di profitto da parte di molti investitori che hanno guadagnato sino ad ora
Si può fare trading di CFD su azioni Apple al rialzo o al ribasso, tramite la piattaforma Plus500, con leva 1:20. Ricordatevi di impostare gli Stop Loss come indicato nell'articolo sul trading in sicurezza.

 



Piaciuto l'articolo? Clicca su +1