Le opzioni binarie IQ Option hanno Cannavaro come nuovo testimonial

Trading 2015, si inizia

Buon anno passato a tutti e partiamo subito con uno scoppiettante anno di trading 2015. Vi abbiamo lasciati a novembre con un bell'articolo che parlava di euro e petrolio, con l'euro che definivamo sempre più prossimo alla parità ed in effetti è ciò che si sta verificando. Siamo ancora attorno a quota 1,17$ ma vi sono alcuni fattori da considerare in ambito Forex per l'EUR/USD:

  • Grecia: il 25 gennaio ci saranno le elezioni e potrebbe vincere Tsipras (favorito). Questo potrebbe venire meno agli accordi e già la Germania si dice (e smentisce, dice e smentisce) non così contraria al possibile GREXIT, questo nuovo simpatico termine che sta per "Greece Exit"
  • Dati macroeconomici: in primo luogo PIL, disoccupazione, occupazione e inflazione. Mentre la Germania vede un calo della disoccupazione al 6,5%, l'Italia vola al 13,4%. Il dato più preoccupante è pero quello relativo all'occupazione, poiché in Italia si sono persi più di 90 mila posti di lavoro tra ottobre e novembre. L'inflazione è al palo. Meno dell'1% annuale in Eurozona, +0,2% in Italia. 
  • Quantitative Easing: si parte o no? E' una questione non di poco conto. Si parla dell'acquisto dei titoli di Stato da parte della BCE per mille miliardi di euro. Il piano prevede una crescita dell'inflazione al 2%.
  • Economia USA: la ripresina continua ed è costante. Il risultato del 2014 è nettamente migliore di quello della UE. 

In Germania, va detto, nell'occupazione si inseriscono anche i mini jobs, quelli che per capirci sono sono mediamente part time da 500 euro al mese. La spesa sociale in Germania è altissima e copre anche assegni di disoccupazione. Andrebbe studiato meglio come modello e integrato con il nostro sistema.

A parte questa piccola parentesi/curiosità, vediamo la situazione in tempo reale dei cfd su EUR/USD
Nel momento in cui scriviamo, il grafico in tempo reale segna 1.1762 e mostra un trend al ribasso. Settando il grafico con i pulsantini 15m o 30m potrete vedere la situazione riguardante gli ultimi giorni. Ad ogni modo, vi ricordiamo il fattore Grecia e l'avvicinarsi delle elezioni, con una campagna elettorale che assolutamente sfora i confini greci e si gioca in tutta Europa, Germania in primis. Nei giorni scorsi abbiamo visto quanto possa influire la questione Grecia sulle Borse ed anche sul Forex, perciò vi consigliamo di tenere questo asset più in considerazione del solito dato che molto probabilmente vedrà ancora un ribasso e quindi la possibilità di giocare al ribasso, con short su CFD e PUT con opzioni binarie. Noi di traderonlineitalia.com preferiamo di gran lunga i cfd, perciò vi consigliamo questi, in modo da scegliere autonomamente quando chiudere una posizione. Da zona 1,40 si è passati a 1,17 negli ultimi mesi. C'è ancora margine di ribasso e di guadagno. Sempre che non vi siano grandissime sorprese. Al momento, pare di no. Buon trading!