Le opzioni binarie IQ Option hanno Cannavaro come nuovo testimonial

Comprare azioni o risparmiare?

comprare azioni ferragamo Tempi incerti, questi, non c'è che dire. Il risparmio rimane sempre la migliore scelta. Oppure no? Comprare azioni o risparmiare è un duello sempre interessante, nato praticamente dai primi vagiti del capitalismo. La risposta, almeno agli investitori, sembra ovvia. La domanda, invece, si potrebbe cambiare e trasformare in "quando comprare azioni?". Per un investitore non c'è un se, ma un quando, e proprio per questo spirito d'iniziativa il capitalismo e l'economia riesce a sostenersi. Sarebbe ottimale se oltre agli investitori e al loro spirito imprenditoriale ci fossero anche le banche ad aiutare le imprese meritevoli e quindi per causa/effetto anche l'occupazione e il consumo. Pare che invece la situazione stagni un po'. Il paradosso è che le stesse banche sono degli investitori, ma potrebbero avere una funzione ben più "sociale". E qui il cerchio si chiude.
Come negoziare
Cosa sono i CFD
Ottieni un Bonus 25€ senza deposito richiesto
Elenco Completo Azioni Italiane

Paradossi e filosofie a parte vi sono delle azioni da comprare senza troppi dubbi sul quando: azioni Salvatore Ferragamo (subito) e azioni Alibaba (non appena viene lanciata l'IPO). Si tratta di due titoli fantastici. 
Le azioni Ferragamo, così come abbiamo evidenziato (leggi l'articolo), hanno ottenuto il plauso di Credit Suisse e sono entrate a far parte delle bestperformer. Per il 2015 è previsto un aumento del valore delle azioni di circa il 15%. Per ora, ci sono gli ottimi risultati in Cina e USA (non male!).
Per quanto riguarda le azioni Alibaba (leggi l'articolo) vi è la grande opportunità del lancio in Borsa (Wall Street) dell'azienda, che sicuramente vedrà il valore delle azioni salire di botto dal suo lancio, anche se vi è la possibilità che parta già altamente valutato (come merita!). 
Comprare azioni Ferragamo e Alibaba crea una sintesi tra vecchio e nuovo mercato: dalla società che prende le basi da un'azienda nata negli anni '20 e manifatturiera, ad un'altra che invece è nata e si muove online. Dal passato al presente. Dal vecchio al nuovo capitalismo. 
Nel 1933 l'azienda di Salvatore Ferragamo fallì per via della crisi del '29 (vendeva esclusivamente negli USA) ma per il suo spirito imprenditoriale vendette un brevetto e riuscì a comprarsi il palazzo Spini Feroni più altri due negozi (tra cui uno a Londra). Oggi quello di Ferragamo è un piccolo impero, ma di molto prestigio. Se lo stesso avesse risparmiato invece di investire,  non avrebbe mai avuto il successo che meritava. Ad ognuno il suo piccolo cortile di coraggio e di idee. Chi saprà far fruttare i propri semi? (soldi?) Ovviamente non possiamo che fare il tifo per tutti i nostri lettori.  Visitaci su Google+