Piattaforma/APP (Gratuita)Strumenti negoziabili (CFD)Vantaggi per l'utenteTipologie di conto disponibili
Scarica Plus500

> Download Gratuito

NOTA:
Quando si opera con denaro reale,
ci si espone ai rischi di mercato.
Scopri come contrastare il rischio.
FOREX
(Tutti i cambi tra cui EUR/USD)

AZIONI
(Oltre 2000 azioni)
(Azioni Ferrari incluse)

MATERIE PRIME
(Tra cui Petrolio, Oro, Gas)

ETF

INDICI
(New York, Milano, Francoforte, Londra, Parigi, Tokyo ecc.)

OPZ. VANILLA SU INDICI/AZIONI



• Iscrizione gratuita
• Demo gratuita con fondi virtuali
•La demo non richiede deposito
• Funzioni grafiche base e avanzate
• Depositi reali a partire da soli 100€
• Rischio limitato a quanto depositato
• Strumenti per la limitazione del rischio
• Spread stretti e 0 commissioni
• Per desktop e mobile
• S.O. Windows, iOS, Android, Linux



Conto di PraticaConto Reale
Il conto di pratica (conto demo) è messo a disposizione del cliente in modo del tutto gratuito. La sua funzione è quella di far testare la piattaforma e consentire all'utente di prendere confidenza con lo strumento prima di fare trading con denaro reale. Ottimo per imparare praticando, così come per migliorare le proprie strategie.Il conto reale consente di fare trading con denaro reale. Prima di passare a questa modalità, consigliamo vivamente di prendere confidenza con lo strumento e maturare esperienza. Per maturare tale esperienza si può praticare con il conto di pratica, che rispecchia le stesse condizioni del conto reale, ma operando con fondi virtuali, senza alcun rischio.
CONTO DI PRATICA ► CONTO REALE ►

Governo pronto a vendere il 10% di Eni ed Enel

Le voci circolavano già da tempo e oggi ne abbiamo la conferma. Nei piani del governo Renzi o almeno in quelli del ministro dell'economia Padoan vi è la vendita del 10% di Eni ed Enel. Per quanto riguarda il “controllo” delle due società questa operazione non cambierebbe nulla, in quanto a decidere sarebbe comunque lo Stato, anche se scendesse in quote azionarie (e quindi di voto) di un 10%. Insomma, a quanto pare non ci sarebbe bisogno di rimanere sopra il 30%.

Renzi si dice ancora “non convinto”, ma siamo abbastanza certi che 40 miliardi in più nelle casse, soprattutto in vista del Fiscal Compact, potranno fargli davvero comodo. E' un momento sbagliato, più che altro, per affermare che la cosa sia fatta, in quanto come ben sapete arrivano le elezioni e siamo nel mezzo della campagna elettorale. Proprio durante questa campagna elettorale, Grillo potrà finalmente dire “ avete visto? Volevano vendere Eni ed Enel ai Francesi”. Francesi o no, pare che avesse ragione. Se l'operazione sia discutibile o meno, non spetta a noi dirlo, ma forse non è stato furbo da parte del governo PD rivelare le carte proprio in questo momento.

Come la prenderanno i mercati? Ci torneremo nei prossimi giorni.
Visitaci su Google+