Le opzioni binarie IQ Option hanno Cannavaro come nuovo testimonial

Perché Moretti Sbaglia

L'amministratore Delegato delle Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti, ha evidenziato come un possibile taglio agli stipendi dei manager delle aziende "di Stato" o in cui lo stato ha una golden share, questi manager possano essere tentati di andarsene all'estero. Sebbene si possa capire come un professionista come Moretti possa vedersi sminuito rispetto ad un Paolo Scaroni della ENI, si deve anche evidenziare come quest'ultimo faccia parte di un'azienda quotata in Borsa e presente sui mercati internazionali. Si tratta di due tipologie diverse di manager. Moretti ha calcato la mano (tra l'altro in questo periodo di cinghie strette), anche portato dal vento dei suoi risultati, in utile da quando è a capo delle Ferrovie dello Stato. Tuttavia, anche nel suo stesso campo potremmo alzare delle grosse critiche in quanto sebbene abbia migliorato la qualità dei servizi e il mercato sui treni ad alta velocità e "di qualità" come per le Frecce, andrebbe considerata anche la condizione dei pendolari che devono tutt'ora affrontare treni stracolmi per andare al lavoro e sopravvivere. Oltre alla qualità, andrebbe tenuta ben presente anche la basilare dignità per tutti i tipi di consumatori. Quindi, prima di gridare ed esporsi per i successi, occorrerebbe guadagnarsi la popolarità anche dal basso, da coloro che prendono il treno tutti i giorni, due volte al giorno, per motivi di studio o lavoro. 850 mila euro all'anno sono una cifra abbastanza cospicua, che consente di comprarsi due ottime case all'anno. Perché non mostrare un pizzico di sacrificio, con 850 mila euro all'anno in tasca?
L'azienda è dopo molto tempo in attivo e ciò è positivo. Si continui così e ci si sacrifichi un po', così come fanno molti degli stessi clienti, giorno dopo giorno, per differenti ragioni legate al trasporto e non. 
Visitaci su Google+