Le opzioni binarie IQ Option hanno Cannavaro come nuovo testimonial

Azioni FIAT. Azioni FIAT. Azioni FIAT.

Chissà, magari pronunciando tre volte "azioni FIAT" queste prenderanno il volo. Ma forse non serve, almeno non quanto le idee di Marchionne, che per quanto possano essere criticate e criticabili, pare piacciano agli investitori italiani e non solo. Ieri, 23 gennaio 2014, è stata una giornata abbastanza difficile per la Borsa Italiana così come per quelle europee e americane. Non lo è stato invece per le azioni FIAT, trasportate dal vento soffiato da due notizione bomba, anche se in via ufficiosa:
  1. Bloomberg avrebbe affermato che Marchionne vorrebbe la FIAT quotata su Wall Street come piazza azionaria principale, lasciando Milano come secondaria
  2. Marchionne vorrebbe spostare la sede fiscale del gruppo FIAT/Chrysler a Londra. 
Prima che la notizia arrivi in TV e si inizi a fare un gioco malato di affermazioni frettolose di giornalisti e politici, le voci hanno fatto il loro timido ingresso sul mercato azionario che si è mostrato "non indisposto" a tali novità. Per questo, il titolo ieri ha avuto un rialzo del +2,63% in una giornata in cui l'FTSE Mib ha perso il 0,72%.
La giornata di oggi, 24 gennaio 2014 non fa testo poiché tutte le piazze perdono per via di dati macroeconomici provenienti dagli USA e dalla Cina. Dagli USA si prospetta un'ulteriore "tocco" di Tapering, mentre la Cina non cresce più mostruosamente ma solo discretamente (contro le attese, che la vorrebbero sempre mostruosa).
Da tenere d'occhio quindi le azioni Fiat per il medio periodo, sia per gli investitori tradizionali che per i trader online che possono seguire l'andamento dei CFD tramite lo strumento grafico in tempo reale qui sotto. (Cliccate F5 se non riuscite a visualizzarlo).

Visitaci su Google+